SHOWCASE a Torino

SHOWCASE 2018 - FOTO SIMONE VITTONETTO

Sabato 16 marzo alle ore 21 alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino, la Compagnia EgriBiancoDanza diretta da Susanna Egri, in collaborazione con la Fondazione TRG Onlus presenta SHOWCASE la vetrina dedicata ai giovani coreografi. Un format creato appositamente da Raphael Bianco all’interno della stagione

IPUNTIDANZA, per dare la possibilità agli stessi di sperimentare la loro creatività confrontandosi con i danzatori della Compagnia EgriBiancoDanza, fornendo un supporto tecnico e organizzativo che spesso i giovani coreografi faticano a trovare. Come già per le passate edizioni di Showcase saranno presentati nuovi progetti coreografici da parte di Vincenzo Criniti e Cristian Magurano due giovani coreografi e da anni danzatori della Compagnia EgriBiancoDanza. Quest’anno Showcase in aggiunta presenta una novità, aprendo le porte anche a coreografi esterni alla Compagnia EgriBiancoDanza, grazie ad una call (Bando Showcase 2019) sostenuta e organizzata dalla Fondazione Egri per la Danza. Sono più di un centinaio i progetti pervenuti che sono stati valutati e analizzati dalla direzione artistica e da un successivo confronto con la giuria esterna composta da Natalia Casorati (Direttrice Artistica Festival Interplay, Mosaicodanza – Torino) Antonella Cirigliano (Direzione Cross Festival – Verbania), Cristiana Candellero (Associazione Coorpi – Torino). Al termine due sono stati i nominativi selezionati per il 2019: Giovanni Napoli e Adriano Bolognino.

YOUR BODY IS A BATTLEGROUND Coreografia: Adriano Bolognino Danzatori: Elisa Bertoli, Maela Boltri, Vanessa Franke Musica: Moderat La creazione, ispirata all’artista Barbara Krugered in particolare all’opera “Your body is a battleground”, vuole indagare la coscienza del singolo, arrivare a domandarsi ed a indagare su quanto effettivamente abbiamo messo in discussione i modelli sociali. Chi decide cosa deve fare o non fare una donna? Chi decide cosa deve essere o non essere? Al centro dell’opera l’ideale femminile che ha la società e che nonostante il passare degli anni non è ancora stato messo da parte archiviato.

IL GIOCO DEL MONDO Coreografia: Vincenzo Criniti Danzatori: Ester Bega, Simona Bogino, Saverio Cifaldi, Lara di Nallo “Il gioco del mondo” è una coreografia senza un preciso intento narrativo, ispirata al celebre gioco della campana. Il caratteristico salto della campana, movimento da cui parte la ricerca coreografica, è strutturato con ritmi diversi e con un disegno preciso nello spazio e inoltre arricchito da posture ispirate agli antichi Romani, che usavano questo gioco anche come allenamento. Il “gioco” insistito nel movimento è a tratti interrotto da momenti in cui lo scandire vocale delle 10 tappe della campana, evoca la capacità di stare e convivere con gli altri.

UMANA MENTE Coreografia: Cristian Magurano Musica: “Feel so sad” Spiritualized, “Adhana” Vini Vici e Astrix Danzatori: Vanessa Franke, Elisa Bertoli, Maela Boltri, Lara Di Nallo, Ester Bega, Simona Bogino, Alessandro Romano, Paolo Piancastelli, Saverio Cifaldi “Umana mente” è un balletto che esplora uno degli aspetti più oscuri della mente umana, quel lato violento e senza scrupoli che sempre più sembra abitare la società di oggi; una mente avida che si avvale del diritto di decidere della vita e della morte altrui. Si pensi allo sfruttamento delle risorse naturali, alle politiche attuali sull’immigrazione e alle tecniche di allevamento intensivo che hanno privato la vita del suo valore. Dove porterà tutto questa incuria nei confronti di chi e di ciò che ci circonda? E che valore diamo realmente alla vita oggi?

NE MAI SÌ DOLCI BACI AVRAI Coreografia: Giovanni Napoli Musiche: Murcof, C. Monteverdi Danzatori: Ester Bega, Lara Dinallo, Paolo Piancastelli Un sentimento antico e primordiale come quello dell’amore e delle sue infinite sfaccettature. Non è semplice raccontare le relazioni e le conseguenze che scaturiscono da quel sentimento. “Si è già detto tanto, forse si è detto quasi tutto, ma c’è davvero una visione universale dell’amore che consente di descrivere questo sentimento? E’ forse una lettera ingiallita? Una polaroid, scattata? Un abbraccio? O solo un frammento, un flashback nella nostra mente che a volte vorremmo cancellare? Decidere, consciamente o inconsciamente, di relazionarsi con qualcuno impone necessariamente una più intima e spietata relazione con noi stessi, ed è proprio in questa relazione che inizia il mio percorso”. (Giovanni Napoli)

INFO: CASA DEL TEATRO RAGAZZI E GIOVANI Corso Galileo Ferraris 266 – Torino Tel. 011.19740280 – biglietteria@casateatroragazzi.it – www.casateatroragazzi.it BIGLIETTI Intero € 13 Ridotto € 11 (over 65, abbonati stagione 2018/2019, associazioni e CRAL convenzionati) Ridotto giovani € 8 (dai 14 ai 25 anni) Ridotto ragazzi € 7 (under 14)

Print Friendly, PDF & Email