Altra presentazione irpina per Il Normanno, è la volta della Biblioteca Provinciale di Avellino

Il Normanno romanzo storico

Dopo le presentazioni a Monteforte Irpino e presso la sede dell’Università Irpina del Tempo Libero, è ancora grande l’interesse del pubblico per il romanzo e per gli argomenti proposti dai relatori: la scrittrice Gaetana Aufiero; la studiosa di storia locale Giovanna della Bella; il manager del patrimonio culturale Diego della Bella. Misteri, valori, organizzazione sociale, guerra, intrighi, castelli, fede e conquista in un Medioevo ancora da scoprire nelle pagine del romanzo Il Normanno di Eleonora Davide (Amazon – Kdp, 2019). Ha moderato l’incontro  la giornalista Maria Paola Battista.

Il-Normanno-libro

L’intervento di Rosanna Repole

Ad aprire la serata la relazione di Rosanna Repole, delegata, insieme a Franco Di Cecilia, alla Cultura della Provincia di Avellino, alla sua prima uscita pubblica dopo il conferimento delle deleghe da parte del presidente Domenico Biancardi.  «Un progetto culturale complessivo della Provincia di Avellino credo non possa non tenere conto della Biblioteca Provinciale e del Carcere Borbonico, ma c’è bisogno di un lavoro di rete che si deve fare partendo dall’Amministrazione Provinciale insieme alla Soprintendenza e l’Archivio di Stato. Ed è giusto riprendere a fare manifestazioni culturali e presentazioni come questa perché la città ha bisogno di cultura e di recuperare la propria storia per guardare al futuro», ha dichiarato la Repole che si è ampiamente complimentata per il lavoro meticoloso e certosino di ricerca storica e di ricostruzione della vita quotidiana del passato da parte dell’autrice del Normanno: un libro che, da ex dirigente scolastica ha consigliato di porre all’attenzione anche degli alunni delle scuole per veicolare la storia del territorio. La lettura di alcuni significativi brani dal libro da parte del dott. Diego Della Bella ha arricchito la presentazione trasportando i presenti nel vivo del racconto e permettendo loro di apprezzare alcune scene del romanzo.

Il-Normanno-libro

L’intervento di Diego della Bella

Il-Normanno-libro

L’intervento di Gaetana Aufiero

Il-Normanno-libro

L’intervento di Giovanna della Bella

Gli scatti pubblicati sono di Ivan Coppolaro, il grafico autore della copertina de Il Normanno.

Video realizzato da Rosa Romano.

La Biblioteca Provinciale di Avellino custodisce molti tesori della cultura irpina. Conserva, in forma scritta, la memoria di momenti e figure eccellenti della comunità locale e globale. È un polo di attrazione per giovani, ricercatori, studiosi, pubblico colto e amanti del turismo culturale. Sorge in una struttura multifunzionale nella quale convivono altri servizi al pubblico, quali il Museo Irpino, la Mediateca Provinciale, il Centro Rete.

Nata nel 1913 con la donazione della famiglia Capone di Montella (oltre 30.000 volumi in gran parte antichi), la Biblioteca Provinciale conta circa 300.000 volumi ed un’ampia raccolta di stampa. La ricchezza della collezione antica, che vanta circa 110.000 testi di editoria rara dal Cinquecento al Novecento, costituisce da sempre un’attrattiva e una fonte per studiosi di ogni parte d’Italia e d’Europa.

Complesso Culturale

Corso Europa 251

83100 Avellino

0825 790539

info@culturaprovinciaavellino.it

©Riproduzione riservata WWWITALIA

Print Friendly, PDF & Email

About Flavio Uccello

Ha 25 anni, giornalista pubblicista, consulente assicurativo e finanziario per Generali Italia. Oltre a trattare argomenti di natura socioeconomica, ha una smodata passione per i motori e il motorsport di cui scrive diffusamente nelle nostre rubriche. Ama leggere ed è molto curioso. Ha una gran voglia di comunicare con il mondo.