ANTOLOGIA DELLA PITTURA GIAPPONESE

cat-50-p-246

Giovedì 29 settembre alle ore 17.30, nel Museo d’Arte Orientale “Edoardo Chiossone” di Villetta Di Negro,Genova, sarà inaugurata la mostra Antologia della Pittura Giapponese.La mostra sarà visitabile dal pubblico da venerdì 30 settembre a domenica 12 febbraio 2017.

Si tratta di una selezione della fortunatissima mostra allestita nel 2014 e, da allora, richiesta spesso dagli appassionati di arte orientale.

Dopo una stagione più che centenaria (1899-1996), la collezione di pittura del Museo Chiossone ha iniziato a rinascere nel 1997, grazie alla rete di rapporti stabilita dalla direzione del Museo con istituzioni pubbliche e fondazioni giapponesi. Fin dal 1994 la Japan Foundation ha svolto un ruolo d’indirizzo e sostegno di grande rilevanza, offrendo opportunità di ricerca e contatti professionali e scientifici ad altissimo livello, poi sfociati in progetti concreti: tra questi, i contatti con l’Istituto Nazionale per la Ricerca sui Beni Culturali di Tōkyō, con la Fondazione per la Ricerca sull’Arte, con i Musei Nazionali di Kyōto, Tōkyō e Kyūshū, grazie ai quali l’opera di restauro e riqualificazione delle pitture giapponesi del Museo Chiossone è stata svolta presso atelier di elevata professionalità.

Queste relazioni col mondo giapponese della museologia e della conservazione si sono estese nel 1998 alla Fondazione Sumitomo che, da 18 anni a questa parte, ha assunto una nobile e ragguardevole responsabilità nei confronti della conservazione del patrimonio pittorico giapponese appartenente alla città di Genova.

Grazie a queste preziose collaborazioni, negli ultimi vent’anni una percentuale corrispondente a circa un sesto dell’intera collezione pittorica (76 dipinti) è stata sottratta al deterioramento e alla distruzione, restituita alla sua integrità artistica e formale, funzionale e strutturale e riqualificata nel suo valore economico. I programmi di restauro riguardano opere di qualità elevata, paragonabili in Giappone ai “tesori nazionali” (kokuhō) e agli “importanti beni culturali” (jūyō bunkazai). Oggi i finanziamenti elargiti a favore del Museo Chiossone per conservazione e restauro ammontano, nel loro complesso, a oltre 750 mila euro.

  • Sezioni della mostra:
  1. Suibokuga, la pittura a inchiostro diluito – II. Scuola Soga – III. Scuola Kano – IV. Bunjinga, la pittura dei letterati – V. Scuola Rinpa di Kyōto – VI. Scuole Maruyama e Maruyama-Shijō – VII. Pittura Ukiyoe – VIII. Lacca.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.