Avellino, la multa al sindaco? Ma pensiamo a problemi più seri!

Avellino

La vicenda che ha coinvolto nei giorni scorsi Avellino, al centro delle polemiche per un video che su Facebook mostrava il sindaco Gianluca Festa attorniato dai suoi giovani fans e coinvolto in cori da stadio nel centro cittadino, ha provocato una multa al primo cittadino incapace di gestire l’assembramento dei giovani, evidentemente festosi e forse anche un po’ brilli, incontrati nel passeggio del week end. L’episodio che racconta di una popolazione incurante dei decreti sul distanziamento sociale non la dice tutta su una città che, invece, ha saputo rispettare tutte le norme disposte da Governo centrale e Regione, proprio a cominciare dai giovani, di cui non si sono viste tracce in giro per tutto il periodo del lockdown. Dispiace che, a causa di un gruppo di ragazzi, forse eccitati dalla presenza del loro sindaco, sostenuto in una focosa campagna elettorale, sia girata invece della città una immagine diversa. A ringraziare chi ha provocato questo incidente, chi ha diffuso il video e l’opposizione che ha colto al volo lo spunto per gettare fango sull’avversario politico, tutti noncuranti del buon nome di Avellino, sono proprio i cittadini che ora si trovano ad affrontare, come ovunque, in quello che potremmo definire il Day after 2020, problemi ben diversi dalla movida cittadina. A esporre il suo punto di vista è il segretario della UIL Avellino-Benevento Luigi Simeone che, stanco delle polemiche riguardanti la multa giustamente comminata a Festa dal prefetto, espone il suo punto di vista con una nota giunta in redazione, in cui afferma: «Avellino ha bisogno di un sindaco che lavori 24 ore su 24 alla soluzione dei problemi della città, non è pensabile che impegni nemmeno in po’ del suo tempo per riflettere se pagare o no la multa rimediata sabato sera in Viale Italia. Quattrocento euro la sanzione pecuniaria che diventano 280 grazie al 30% in meno previsto dalla legge in caso di pagamento entro 5 giorni. Pur stigmatizzando l’episodio che la ha vista protagonista, Sindaco Festa, sono disposto a titolo personale a pagare la multa purché Lei torni a concentrarsi seriamente sul futuro della città di Avellino. Sento parlare di dimissioni, di sconvolgimenti istituzionali, invece di Impegnare il tempo a trovare soluzioni concrete alla vivibilità quotidiana della città che versa in uno stato di abbandono sotto gli occhi di tutti. Costruisca relazioni istituzionali e sindacali, metta Avellino al centro della strategia delle Aree Interne, con confronti continui, perché chi vive ad Avellino possa godere di servizi elementari come trasporti, sanità, verde pubblico, igiene urbana, sicurezza».

Ci auguriamo per il bene dei cittadini e della bellissima città irpina che si ricominci da domani di parlare di cose serie.

Print Friendly, PDF & Email

About Eleonora Davide

IL DIRETTORE RESPONSABILE Giornalista pubblicista, è geologa (è stata assistente universitaria presso la cattedra di Urbanistica alla Federico II di Napoli), abilitata all’insegnamento delle scienze (insegna in istituti statali) e ha molteplici interessi sia in campo culturale (organizza, promuove e presenta eventi e manifestazioni e scrive libri di storia locale), che artistico (è corista in un coro polifonico, suona la chitarra e si è laureata in Discipline storiche della musica presso il Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino). Crede nelle diverse possibilità che offrono i mezzi di comunicazione di massa e che un buon lavoro dia sempre buoni risultati, soprattutto quando si lavora in gruppo. “Trovo entusiasmante il fatto di poter lavorare con persone motivate e capaci, che ora hanno la possibilità di dare colore e sapore alle notizie e di mettere il loro cuore in un’impresa corale come la gestione di un giornale online. Se questa finestra sarà ben utilizzata, il mondo ci apparirà più vicino e scopriremo che, oltre che dalle scelte che faremo ogni giorno, il risultato dipenderà proprio dall’interazione con quel mondo”.