CINEMA PER LE SCUOLE

isernia

Produzione audiovisiva e valorizzazione del territorio a Isernia

L’assessore all’istruzione, Sonia De Toma, e l’assessore alla cultura di Isernia, Eugenio Kniahynicki, rendono noto che il Miur-Mibact ha finanziato con 50mila euro il progetto proposto la scorsa primavera dalla dirigente dell’Isis Majorana-Fascitelli, progetto al quale ha aderito anche la giunta comunale di Isernia in relazione all’avviso pubblico per la “Disciplina del cinema e dell’audiovisivo” (legge 220/2016).

«L’avviso – hanno affermato De Toma e Kniahynicki – riguarda il finanziamento di enti e/o istituzioni scolastiche che abbiano formulato le migliori proposte per le azioni del Piano Nazionale Cinema per la Scuola, orientate alla promozione della didattica del linguaggio cinematografico e audiovisivo. I progetti selezionati – hanno proseguito – dovranno raggiungere gli obiettivi previsti dalla legge 220 e, nello specifico, promuovere programmi di educazione all’immagine. Il progetto dell’Isis Majorana-Fascitelli è importante anche per la nostra amministrazione comunale, giacché offre la possibilità d’una produzione cinematografica capace di valorizzare anche il nostro territorio».

«Colgo l’occasione – ha aggiunto l’assessore De Toma – per esprimere la mai solidarietà alla dirigente Carmelina Di Nezza, per il recentoefurto subito dal Liceo scientifico. I suoi sentimenti di rabbia e indignazione, espressi in una lettera aperta, sono gli stessi che ho provato io quando ho appreso la notizia. Le scuole sono i luoghi di formazione e di crescita dei nostri figli; non devono essere profanate in modo delinquenziale. L’amministrazione comunale sarà sempre al fianco di chi studia e di chi opera nei nostri istituti, e condanna il furto delle attrezzature informatiche subito dallo Scientifico che, purtroppo, non è il primo del genere a Isernia».

Print Friendly, PDF & Email