Divorzio in Ferrari: Binotto sostituisce Arrivabene

arrivab

Mattia Binotto sostituisce Maurizio Arrivabene come guida della Scuderia Ferrari. La decisione è stata presa dalla direzione FCA in base ai risultati della stagione scorsa ma anche a causa della perduta sintonia all’interno dei box.

I 4 anni della gestione Arrivabene (14 vittorie) hanno portato a una grande crescita della scuderia, che si è riscattata dopo anni difficili. La scorsa stagione è partita molto bene, poi sono arrivati gli errori di Vettel e in seguito alcuni dissapori all’interno del gruppo. Lo stesso Maurizio in momenti delicati ha mosso critiche sullo sviluppo della vettura e sull’operato della squadra in generale. Pare che proprio con il responsabile tecnico Mattia Binotto siano sorte delle discussioni che hanno portato i piani alti a prendere delle decisioni.

Binotto è uno dei tecnici più accreditati della Formula 1. Ha lavorato in passato come motorista nell’era Schumacher ed è sempre stato corteggiato dalle altre scuderie. Da qui la scelta di promuoverlo alla guida della Ferrari.

La guida di Arrivabene ha lasciato in eredità una struttura del gruppo più flessibile, che valorizza i giovani talenti. Binotto può utilizzare tutto questo come base di partenza per i lavori futuri. Mattia è un tecnico, un ingegnere, ma ha dimostrato doti manageriali facendosi strada in Ferrari, e a lui va il merito dello sviluppo delle ultime due Rosse.

Una novità potrebbe essere il rapporto tra i piloti, se Arrivabene pensava di lasciare a Leclerc il ruolo di gregario, almeno all’inizio, Binotto potrebbe equiparare i ruoli a inizio stagione.

Con l’arrivo di Giovinazzi in Alfa-Sauber, il simulatore Ferrari sarà nelle mani di Pascal Wehrlein.

Print Friendly, PDF & Email

About Francesco Medugno

26 anni, laureato in Lettere classiche, ama il Moto GP. Scrupoloso e preciso, la sua altra passione è il Cinema. E' giornalista pubblicista. Sta sperimentando nuovi modi di comunicare. https://www.facebook.com/ffranciscake13 Per contatti francescomedugno@wwwitalia.eu