Fede e tradizioni si fondono nella ricerca della convivialità in Irpinia

Cattura

XXII Sagra Portellese 5-6-7 luglio

Monteforte Irpino (AV) – Localita’ Portella (Via L. Amabile) – start ore 20.30

Come ogni anno, siamo al dodicesimo, nella più bella frazione di Monteforte Irpino che è anche una delle più antiche, la devozione per la Santa Vergine del Carmelo si unisce alla festa popolare. In attesa della tradizionale sfilata dei battenti che avrà luogo il 16 luglio, in occasione dei festeggiamenti a Maria SS. del Monte Carmelo, questa sagra propone i sapori locali. È proprio il priore dell’Arciconfraternita che organizza le manifestazioni legate all’evento sacro, Diego della Bella, a descrivere il significato di questo momento conviviale.

«“L’amore è sempre di moda, come la storia, l’arte e la tradizione”. Sarebbe questa la sintesi di un vento che dura da ben 22 anni e che ha luogo in una location sensazionale come quella della Portella, nel cuore del monte Pizzone, ai piedi della Cappella Palatina di San Martino. Quella che nei secoli fu la porta d’accesso al Castello, è ora la sede di un patrimonio architettonico di inestimabile valore: la Cappella duecentesca di S. Margherita e la Cappella seicentesca della Madonna del Carmine, quest’ultima cuore nevralgico della fede montefortese anche attraverso il rito dei Battenti e le attività di culto dell’Arciconfraternita. In un ambito così ricco, particolareggiato ed attrattivo, immersi nel verde della nostra amata Irpinia, ha luogo un evento enogastronomico da sempre apprezzato per la qualità del cibo e per la bellezza dei luoghi: la Sagra Portellese. Questo evento, organizzato dall’Arciconfraternita Maria SS. Del Monte Carmelo, nasce dalla volontà di far rivivere un quartiere, quello della Portella appunto, dando ampio spazio al “tesoro” artistico culturale e alle tradizioni legate alla cucina popolare e alla caccia al cinghiale.

5-6-7 luglio 2019 a partire dalle ore 20.30 si potranno degustare: tagliatelle ai funghi porcini, spezzatino di cinghiale con “pepaine”, panini con salsiccia, patatine e dolci casarecci, il tutto con un ottimo calice di vino rosso locale. Quest’anno una novità: essendo Monteforte Irpino il paese della pasta a mano, sabato 6 luglio sarà possibile degustare un’ottima coccetella con rucola salsiccia e pomodorini (la coccetella è rigorosamente preparata a mano dalle massaie del nostro paese!).

Possiamo solo dirvi che: “ per tre giorni pensiamo e mangiare, a divertirci e ad ammirare il patrimonio di questo paese, per tutto il resto ci sono 362 giorni!»

E, detto da chi vi ha partecipato nelle precedenti edizioni, i prodotti offerti sono gustosissimi!

©Riproduzione riservata WWWITALIA

thumbnail_locandina

Print Friendly, PDF & Email

About Eleonora Davide

IL DIRETTORE RESPONSABILE Giornalista pubblicista, è geologa (è stata assistente universitaria presso la cattedra di Urbanistica alla Federico II di Napoli), abilitata all’insegnamento delle scienze (insegna in istituti statali) e ha molteplici interessi sia in campo culturale (organizza, promuove e presenta eventi e manifestazioni e scrive libri di storia locale), che artistico (è corista in un coro polifonico, suona la chitarra e si è laureata in Discipline storiche della musica presso il Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino). Crede nelle diverse possibilità che offrono i mezzi di comunicazione di massa e che un buon lavoro dia sempre buoni risultati, soprattutto quando si lavora in gruppo. “Trovo entusiasmante il fatto di poter lavorare con persone motivate e capaci, che ora hanno la possibilità di dare colore e sapore alle notizie e di mettere il loro cuore in un’impresa corale come la gestione di un giornale online. Se questa finestra sarà ben utilizzata, il mondo ci apparirà più vicino e scopriremo che, oltre che dalle scelte che faremo ogni giorno, il risultato dipenderà proprio dall’interazione con quel mondo”.