FESTIVAL BRIN: L’INCONTRO

A GARBATELLA UN NUOVO MODO DI VIVERE IL PARCO, DAL 6 AGOSTO CONCERTI LIVE , EVENTI, PRESENTAZIONI DI LIBRI E TANTO ALTRO  FINO A META’ OTTOBRE

INGRESSO GRATUITO

E’ partita prima edizione del “Festival Brin”, organizzato dall’Associazione culturale l’ Incontro insieme a Cookstock e Amor di Pasta , all’interno del giardino “Marcella e Maurizio Ferrara”  situato a piazza  Piazza Brin. Si tratta di una delle  piazze più belle e storicamente più rilevanti  della Garbatella, infatti, come testimonia la targa posta accanto all’arco d’ingresso sui lotti,  è il luogo dove è stata posta la prima pietra del quartiere e sono stati avviati ufficialmente i lavori per la costruzione della nuova borgata dal re Vittorio Emanuele III in persona il 18 febbraio del 1920. La manifestazione patrocinata dall’VIII Municipio ha come filo conduttore il tema dell’incontro, quel contatto che ci è stato negato a causa della pandemia, ma di cui tutti abbiamo bisogno. Tre mesi di eventi: concerti live tutte le sere, presentazioni di libri , attività per bambini, ma anche proposte gastronomiche grazie alla presenza di 2 stand dove si potranno degustare prelibatezze culinarie tipicamente romane e non solo. Festival Brin rappresenta una nuova proposta culturale per il quartiere Garbatella,  noto per la sua bellezza architettonica e per lo spirito di ospitalità e di aggregazione. Altra importante finalità sociale che sta molto a cuore degli organizzatori del  Festival è quella di restituire al quartiere, e in modo particolare ai bambini,  il parco in tutto il  suo splendore, mantenendolo sempre  pulito e agibile.  Un impegno   in nome della collettività e di quell’agire civico che mira a  valorizzare e recuperare i tanti meravigliosi  spazi verdi della nostra città.  Degustare piatti tipici romani in nome della qualità e della tradizione, ascoltare buona musica all’insegna della contaminazione (rock, pop, jazz, new wave, indie, tribute, world music)  e godere dello splendido barocchetto romano, diffusosi negli anni 20 e coniato per lo stile architettonico utilizzato nella realizzazione della Garbatella,  da oggi è possibile al Festival Brin. Ti aspettiamo tutte le sere tranne il lunedì dalle 18.00 – 00.30.  Inizio concerti ore 22.00. Ingresso gratuito per info 388.6434287.

Programma Concerti:

Venerdì 6 agosto Ore 22.00

MAURIZIO FIORETTI IN “Linee di Senso, di Suoni e di Dissenso”

MAU in performance MUSICO-PITTORICA

IL SUONO DELLA LINEA, LA FORMA ED IL COLORE DELLA MUSICA
Il progetto parte da una idea originale di Maurizio Fioretti (in arte MAU musico-pittore), di passare dalla creazione di musica realizzata sul momento, a strati con delle sovraincisioni e poi lasciata amplificata in loop, alla creazione di una immagine pittorica realizzata sulla scia e le suggestioni della musica appena creata, diventata nel frattempo ambiente sonoro, e poi viceversa… Un movimento creativo continuo tra la musica e le immagini, le immagini e la musica. Questo tipo di performance nasce da una sua idea  gia’ realizzata alla Casa della Cultura del Comune di Roma (Villa De Santis), alla Casina delle Civette (Musei di Villa Torlonia) per due anni di seguito per l’AGIMUS, a Parigi presso il Troisieme, nel Marais, e al ”Moggio” del Quadraro (Roma), in luglio 2019 alla Brick lane Gallery di Londra, e al ‘Metro Core’ del Pigneto (Roma) . Per l’occasione al parco Brin presenterà anche una serie di opere in mostra, con un’apposita installazione nel parco.

Sabato 7 agosto

RED SWING DUO

“Swing Metropolitano, dagli anni ’20 ai giorni nostri”

Katia Severi: voce
Franco Tamburini : chitarra

Al Festival Brin in formazione ridotta la Five Red Swing  attiva dal 2015 diventa Red swing Duo.La band rivisita  brani tratti dagli standard jazz, dallo  swing americano anni 20 e 30, dallo swing italiano anni 50, dal repertorio di artisti contemporanei  qualiSimona Molinari, Paolo Conte, Carol Emerald, Madeleine Peyroux ed altri.

Inoltre, la band scrive brani propri grazie alla creatività del chitarrista Franco Tamburini.

Martedì 10 agosto ore 22.00

COSMOPOLITY  cittadinidelMondo

Fioretti Maurizio: voce e chitarra

Salvatore Genovese: voce e chitarra

Tiziano De Mitro: drums

COSMOPOLITY -cittadinidelmondo”

Cosmopoliti per formazione personale ma anche e soprattutto per apertura mentale e curiosità nei confronti delle culture altre. Sono una formazione nata a Roma nel 2010, nel quartiere storico Esquilino creata da Maurizio Fioretti e da Salvatore Genovese. Chitarrista, compositore e autore, insegnante di chitarra classica e moderna, pittore, Maurizio Fioretti ha sviluppato la sua formazione musicale in Umbria, in ambito rock, folk e negli ambienti della sperimentazione contemporanea. Suona molto tra l’Italia centrale, la Francia e Londra. Di formazione blues e rock, Salvatore Genovese, cresce con il movimento artistico culturale del neapolitan power , realizzando luna lunga esperienza live appunto a Napoli e nell’hinterland . Sviluppa inoltre la formazione jazz, e collabora negli anni , a Napoli, con il Maestro Ciro Barbato, i “Dea Libera” , e a Roma con i “Mia dea”. A dicembre 2018 esce la prima produzione: un album completo con alcuni dei  brani originali dal titolo ”SENTIRE”. La ricerca della fusione di suoni e parole ha trovato via via il risultato cercato: ”Sentire” e’ una bottiglia con un messaggio di uguaglianza lanciata nel Mediterraneo, è un canto di ribellione vitale all’ anaffettivita’ della cultura dominante. E’ un lavoro dove la poesia, la riflessione e la musica si intersecano, senza soluzioni banali e dove il rapporto uomo-donna è spesso al centro. La formazione propone  propri brani originali, un viaggio nei mondi del rock, del blues, dei cantautori e del jazz, attraverso l’interpretazione di brani celebri e meno, rivisitati secondo il proprio stile contemporaneo.

Mercoledì 11 agosto

BLUES TRAIL QUARTET

Davide Citrolo: chitarra

Luca Vaglica : voce e armonica

Daniele Murabito: batteria

Mr.Sal : basso

Progetto musicale che trae origini dal Blues spostandosi verso tutte le contaminazioni successive , come il Soul,Rock’n roll, spiritual,country,jazzy. La

band è in scena da oltre dieci anni e vanta centinaia di concerti nella capitale e provincia.

Giovedì 12 agosto

90 YEARS BAND

Melamangio: voce

Dario Vero: chitarra

Daniele Gai: chitarra

 Il progetto ” 90 Years Old ” è una realtà musicale nata durante il periodo di restrizioni causate dal Covid, ovvero un invito aperto a tutti i musicisti che volessero partecipare a momenti live organizzati dai Maestri Dario Vero (compo  e Daniele Gai in alcuni parchi di Roma.  Da lì è partita l’idea di presentare un repertorio in versione trio acustico, costituito da due chitarre e voce, totalmente anni ’90, con successi italiani ed internazionali che ne hanno caratterizzato l’epoca musicale.Con la partecipazione di Melamangio cantante solista ideatrice di tanti progetti come : ” Passo Carrabile ” tributo a Raffaella Carrà- ” Very Vintage Band “” 80vogliadi80″ ideatrice del ” Rome Vintage Day “…

Dario Vero vince una borsa di studio all’Hollywood Music Workshop di Vienna  perfezionando così le sue qualità nella orchestrazione e nella composizione di musica da film. Nel 2018 realizza la colonna sonora orchestrale di The Stolen Princes , distribuito in tutto il mondo, è uscito in Italia nel 2021con il titolo La principessa incantata. Preparata da Vero a Roma in tempo di covid coordinando, orchestrando e dirigendo via internet 88 musicisti internazionali tra cui la talentuosa violoncellista cino-americana Tina Guo, esce nel gennaio 2021 la colonna sonora di The Inglorious Serf film di Roman Perfilyev.

Daniele Gai dal 2012 Chitarrista ritmico con “Radical Gipsy” (jazz manouche). Centinaia di concerti svolti in tutta Italia tra jazz club e festival. Disco Spaghetti alla gitana (2014 – Limited Music).- 2013 – 2014 Chitarrista solista con la band rock “Suntiago”. Presentazione disco d’esordio “Spop”. – 2005 – 2008 Cantante-chitarrista e autore dei brani della band rockpop “ Il filo d’erba” Dischi Il filo d’erba (2007 – UFO-HIFI).

 Collaborazioni come musicista Florin Niculescu, Ludovic Beier, Juan Carlos Albelo Zamora, Gabriele Giovannini, Giuseppe Civiletti, Daphne Nisi, Emanuele ecc ecc

Venerdì 13 agosto

ADRIANO DI BENEDETTO TRIO

Adriano Di Benedetto: voce

Federico Buccini: percussioni

Alessio Rufo: oud araboe chitarra flamenca

Adriano Di Benedetto, cantautore polistrumentista romano classe ’93, pubblica l’album di inediti “L’Amore, la lotta e il soffio del vento” con la produzione di Alberto Laurenti (compositore di Califano, Gabriella Ferri): è un viaggio intorno al mondo e alla world music che, partendo da Roma, passa per la Spagna, il Medio oriente e il Sudamerica. Il suo repertorio, infatti, vanta una ricca ricerca musicale, in particolare della musica romana (dal ‘300 ad oggi), così come della musica popolare napoletana, italiana e sudamericana. Nella musica di Di Benedetto queste realtà vengono fuse tra loro creando un vero incontro tra culture,  senza mai dimenticare la tradizione, fortemente valorizzata.

È in costante movimento con gli spettacoli teatrali e i concerti dal vivo: spiccano, tra tutti, quelli tenuti a Cordoba (ESP) e al Circo Massimo in occasione del Natale di Roma ’19.

Nella rassegna  estiva al Parco Brin si esibirà in trio proponendo formazioni sempre diverse tra loro, grazie agli eclettici musicisti della sua gipsy band che, a rotazione, lo accompagneranno in queste serate: sarà un viaggio tra culture e influenze musicali da tutto il mondo. Si inizierà con Federico Buccini (percussioni) e Sofia Ara (sax), per ballare con ritmi latini, e si proseguirà con il Maestro Alessio Rufo (chitarra flamenca e oud) per un viaggio lungo il mediterraneo.

Sabato 14 agosto

Domenica 15 agosto

Martedì 17 agosto

ADRIANO DI BENEDETTO TRIO

Adriano Di Benedetto: voce

Federico Buccini: percussioni

Alessio Rufo: oud araboe chitarra flamenca

Adriano Di Benedetto, cantautore polistrumentista romano classe ’93, pubblica l’album di inediti “L’Amore, la lotta e il soffio del vento” con la produzione di Alberto Laurenti (compositore di Califano, Gabriella Ferri): è un viaggio intorno al mondo e alla world music che, partendo da Roma, passa per la Spagna, il Medio oriente e il Sudamerica. Il suo repertorio, infatti, vanta una ricca ricerca musicale, in particolare della musica romana (dal ‘300 ad oggi), così come della musica popolare napoletana, italiana e sudamericana. Nella musica di Di Benedetto queste realtà vengono fuse tra loro creando un vero incontro tra culture,  senza mai dimenticare la tradizione, fortemente valorizzata.

È in costante movimento con gli spettacoli teatrali e i concerti dal vivo: spiccano, tra tutti, quelli tenuti a Cordoba (ESP) e al Circo Massimo in occasione del Natale di Roma ’19.

Nella rassegna  estiva al Parco Brin si esibirà in trio proponendo formazioni sempre diverse tra loro, grazie agli eclettici musicisti della sua gipsy band che, a rotazione, lo accompagneranno in queste serate: sarà un viaggio tra culture e influenze musicali da tutto il mondo. Si inizierà con Federico Buccini (percussioni) e Sofia Ara (sax), per ballare con ritmi latini, e si proseguirà con il Maestro Alessio Rufo (chitarra flamenca e oud) per un viaggio lungo il mediterraneo.

Mercoledì 18 agosto

ROCCHES

Fabiano De Biagi: voce, tastiera

Alessandro Pescetelli: voce, chitarra

Andrea Sanarica : voce, basso

Fabio Maccheroni: voce e chitarra

Piero Fortezza: voce, batteria

Il nome riporta ai grandi complessi beat e di questo si tratta. Tutto quello che abbiamo ascoltato dai jukebox, il beat inglese e italiano, senza trascurare Clapton, Pink Floyd…

Giovedì 19 agosto

THE BULLDOGS

Andrea Sanarica: voce, basso

Fabio Maccheroni: voce e chitarra

Alessandro Pescetelli: voce, chitarra

Andrea Secli: voce, batteria

I grandi successi dei Beatles dalle origini alle carriere solistiche del post Beatles . Il sound? Come sarebbe stata una reunion dei Fab Four dopo le esperienze individuali? I Bulldogs assorbono quanto è emerso nei concerti di ognuno dei Fab Four.

Venerdì 20 agosto

90 YEARS BAND

Melamangio: voce

Dario Vero: chitarra

Daniele Gai: chitarra

 Il progetto ” 90 Years Old ” è una realtà musicale nata durante il periodo di restrizioni causate dal Covid, ovvero un invito aperto a tutti i musicisti che volessero partecipare a momenti live organizzati dai Maestri Dario Vero (compo  e Daniele Gai in alcuni parchi di Roma.  Da lì è partita l’idea di presentare un repertorio in versione trio acustico, costituito da due chitarre e voce, totalmente anni ’90, con successi italiani ed internazionali che ne hanno caratterizzato l’epoca musicale.Con la partecipazione di Melamangio cantante solista ideatrice di tanti progetti come : ” Passo Carrabile ” tributo a Raffaella Carrà- ” Very Vintage Band “” 80vogliadi80″ ideatrice del ” Rome Vintage Day “…

Dario Vero vince una borsa di studio all’Hollywood Music Workshop di Vienna  perfezionando così le sue qualità nella orchestrazione e nella composizione di musica da film. Nel 2018 realizza la colonna sonora orchestrale di The Stolen Princes , distribuito in tutto il mondo, è uscito in Italia nel 2021con il titolo La principessa incantata. Preparata da Vero a Roma in tempo di covid coordinando, orchestrando e dirigendo via internet 88 musicisti internazionali tra cui la talentuosa violoncellista cino-americana Tina Guo, esce nel gennaio 2021 la colonna sonora di The Inglorious Serf film di Roman Perfilyev.

Daniele Gai dal 2012 Chitarrista ritmico con “Radical Gipsy” (jazz manouche). Centinaia di concerti svolti in tutta Italia tra jazz club e festival. Disco Spaghetti alla gitana (2014 – Limited Music).- 2013 – 2014 Chitarrista solista con la band rock “Suntiago”. Presentazione disco d’esordio “Spop”. – 2005 – 2008 Cantante-chitarrista e autore dei brani della band rockpop “ Il filo d’erba” Dischi Il filo d’erba (2007 – UFO-HIFI).

 Collaborazioni come musicista Florin Niculescu, Ludovic Beier, Juan Carlos Albelo Zamora, Gabriele Giovannini, Giuseppe Civiletti, Daphne Nisi, Emanuele ecc ecc

Sabato 21 agosto

 JAWS ELAVATE
Luca Masotti
: Batteria
Tastiere: Gabriele Mizzoni: Tastiere
Emanuele Di Sabatini: Voce

Jaws Elevate, rapper classe 1996 debutta con il singolo “Phoenix” prodotto da Blvk Samurai nel 2018. La sua musica, come il celebre film del 1975 da cui ha preso il nome è cruda, passionale e piena di energia. Per metà produttore e per metà rapper, Jaws utilizza la sua musica per esplorare l’inconscio e descrivere il suo mondo. I suoi testi sono psichedelici, criptici e misteriosi, un ponte tra gli abissi della mente e la realtà.

Domenica 22 agosto

Martedì 24 agosto

JUBOO

Francesco Provenzano: chitarra
Luca Masotti: batteria e percussioni
Oumy Ndiaye: voce

Oumy nasce nelle Marche da mamma italiana e papà senegalese. Grazie ai suoi genitori si appassiona fin da piccola all’ arte e alla musica, essendo sua madre pittrice e suo padre percussionista. Nel 2018 canta in “ I’d like to be with you “ ,singolo pubblicato da IRMADANCE FLOOR, e nello stesso anno viene chiamata a partecipare con una sua canzone prodotta da Virtus di REDGOLDGREEN nella compilation reggae edita dall’ etichetta LA GRANDE ONDA DI ER PIOTTA.

Sempre nello stesso anno partecipa al concorso MUSIC Gallery, vincendo il primo premio nella categoria inediti ed il prestigioso premio Mogol, il quale gli permette di entrare nella sua scuola, il CET. La sua carriera continua, dapprima come corista di FEDEZ nel 2019e successivamente parte in tour con ALEX BRITTI , nel 2019 e nel 2020.  

Mercoledì 25 agosto

ADRIANO DI BENEDETTO IN TRIO

Adriano Di Benedetto è cantautore polistrumentista romano. Vince il bando SIAE SILLUMINA 2016 e pubblica, l’anno seguente, il suo primo album di inediti dal titolo “L’Amore, la Lotta e il Soffio del Vento” con la produzione artistica di Alberto Laurenti (compositore di Califano, Gabriella Ferri e maestro di musica romana, napoletana ed etnica); il progetto verrà presentato nel febbraio ’18 con un concerto presso La RED Feltrinelli di Roma. Pianista fin da bambino, prenderà parte a formazioni di musica popolare e internazionale suonando chitarra, fisarmonica e mandolino. Il suo repertorio vanta una ricca ricerca culturale, in particolar modo della tradizione romana (dal ‘300 ad oggi), così come della musica popolare napoletana, italiana e sudamericana (Violeta Parra, Mercedes Sosa, Chavela Vargas).  Importante è lo studio di approfondimento della chitarra ritmica latina e spagnola, con le loro diverse sfaccettature. Nella musica di Di Benedetto, queste realtà vengono spesso fuse tra loro, creando un vero e proprio incontro tra culture.Il suo album di esordio, infatti, è in piena “World Music” e si compone di 10 inediti che, ispirati dai testi dei classici (Neruda, Pasolini, Garcia Lorca…), ricolloca Roma al centro del Mediterraneo, rafforzando quel ruolo di crocevia culturale che ha sempre avuto: la musica è contaminata da sonorità etniche (rumba spagnola, musica latina, balcanica, africana, araba), ma non perde mai di vista la tradizione, fortemente valorizzata.

Giovedì 26 agosto

DISCOV3R

Simone Mosca :voce

Simone Sbariggi : chitarra

Mario Varriale : basso

Luigi Rigon : batteria

Discov3r andare oltre una cover, per scoprire un nuovo punto di vista e creare una realtà fatta di “copie inconformi” questa la mission del gruppo. La band romana, attiva dal 2003, fonda la propria filosofia di musica sulla libera interpretazione in chiave jazz, blues e swing di grandi successi internazionali. Ogni occasione può diventare un sogno, ogni serata un nuovo spunto creativo.

Venerdì 27 agosto

CADILLAC ELDORADO TRIO

Carlo Cammarella: voce

 Davide Citrolo: chitarra

 Daniele Morabit: batteria


Un viaggio negli anni ’50 e nella musica rock’n’roll attraverso tutti i più grandi successi che hanno caratterizzato quell’epoca. I Cadillac Eldorado Trio vi porteranno indietro nel tempo riportando in vita i brani più famosi che hanno lasciato una traccia indelebile nella storia. Da Chuck Berry, passando per Little Richard fino al grande Elvis, re del Rock’n’Roll, Jerry Lee Lewis e tanti altri ancora. Una serata per ballare, divertirsi e rivivere le atmosfere di un periodo ricco di energia.

Sabato 28 agosto

Domenica 29 agosto

ANNALAURA ALVEAR CALDERON TRIO

Anna Laura Alvear : voce

Ettore Mirabilia: tastiera

Roberto Sanguigni: basso elettrico

Band di recente formazione, composta dalla cantante italo-ecuadoriana Anna Laura Alvear, accompagnata dal pianista Ettore Mirabilia e dal bassista Roberto Sanguigni. I componenti del gruppo hanno condiviso numerose collaborazioni in ambito Soul, Jazz, R&B e Pop. La band propone un viaggio musicale che parte dai grandi classici della Motown (Stevie Wonder, Marvin Gaye, Chaka Khan, ecc.) fino ad arrivare a sonorità più moderne come quelle di Erykah Badu, Lauryn Hill, Lianne La Havas e molti altri, per una serata all’insegna della musica jazz funky, R&b e Soul, con atmosfere raffinate e ricche di groove.

Martedì 31 agosto

RED SWING DUO

“Swing Metropolitano, dagli anni ’20 ai giorni nostri”

Katia Severi: voce
Franco Tamburini : chitarra

 Al Festival Brin  la Five Red Swing ,attiva dal 2015, si esibisce in formazione ridotta e diventa Red swing Duo.

La band rivisita  brani tratti dagli standard jazz, dallo  swing americano anni 20 e 30, dallo swing italiano anni 50, dal repertorio di artisti contemporanei  quali Simona Molinari, Paolo Conte, Carol Emerald, Madeleine Peyroux ed altri. Inoltre, la band scrive brani propri grazie alla creatività del chitarrista Franco Tamburini.

Print Friendly, PDF & Email