Formula 1: Verstappen vince in Arabia Saudita, gran duello con Leclerc. Terzo Sainz.

Max Verstappen vince il secondo appuntamento della Formula 1 sul circuito di Jeddah, riscattandosi dal ritiro del Bahrein. Leclerc conduce una splendida gara ma deve accontentarsi del secondo posto, ultimo gradino del podio per la Ferrari di Carlos Sainz.

In Bahrein entrambe le vetture austriache si erano ritirate per problemi di affidabilità, ma in Arabia Saudita il team Red Bull si è scrollato di dosso l’onta della disfatta.

Sergio Perez parte dalla prima posizione conquistata in qualifica, riesce a mantenere il vantaggio nei primi giri. Al sedicesimo, però, Latifi impatta contro le bandiere ed entra il regime di safety car, Perez entra ai box per montare le gomme bianche. Rientra nel traffico e non riesce a superare velocemente la Mercedes di Russel, lasciando spazio a Charles Leclerc. Da quel momento in poi non riesce a riprendere la testa della gara e arriva alla fine in quarta posizione.

Charles Leclerc domina il Gran Premio per la maggior parte dei giri ma al trentaseiesimo entra di nuovo la safety car. Nella ripartenza deve difendersi dagli attacchi di Max Verstappen, i due piloti si scambiano di continuo le posizioni duellando come due abili spadaccini, con colpi da maestro. Entrambi meritano la vittoria, Leclerc è guida in modo molto intelligente e sfruttata bene i punti di DRS in modo da trovarsi sempre in vantaggio, ritardando tatticamente i sorpassi. A tre giri dalla fine Verstappen compie l’ennesimo sorpasso e Leclerc ritenta l’affondo, tuttavia, una bandiera gialla nel primo settore impedisce di azionare il DRS. In questo modo Max Verstappen allunga e finisce la gara da vincitore.

Questi due ragazzi si sfidano e duellano da quando erano piccoli, sui kart. Adesso sono dotati entrambi di auto molto competitive e con molte probabilità ci regaleranno una stagione avvincente.

Oggi Leclerc ottiene diciannove punti avendo realizzato il giro veloce. Considerando la vittoria precedente e il giro veloce in Bahrein può vantare di un distacco di venti punti rispetto a Verstappen, ma il campionato è ancora molto lungo.

In sordina la Mercedes che va comunque a punti, con Russel in quinta posizione e Hamilton in decima.

Print Friendly, PDF & Email