I Racconti di Tito Maniacco

10 biblioteca di udine

Mercoledì 12 aprile alle 18 in sala Corgnali

TITO MANIACCO, DIALOGHI IN BIBLIOTECA PRESENTA DUE RACCONTI INEDITI

Il ciclo di incontri con l’autore dedica una puntata al volume

“La zona di confine”, pubblicati per la prima volta da Bottega Errante Edizioni a cura di Angelo Floramo

 Tito Maniacco esplora le pieghe delle “zone di confine” della nostra esistenza, attraverso vicende semplici e lineari come lo sono le fiabe e le leggende narrate dai vecchi e dai cantori. Per l’appuntamento di questa settimana Dialoghi in biblioteca, il ciclo di incontri organizzato dalla biblioteca civica “V. Joppi” e dall’assessorato alla Cultura, presenta il libro “La zona di confine“, pubblicazione di due racconti lunghi dell’intellettuale friulano pubblicati per la prima volta da Bottega Errante Edizioni a cura di Angelo Floramo. Mercoledì 12 aprile alle 18 nella sala Corgnali della biblioteca Joppi dialogheranno lo stesso curatore, lo scrittore Paolo Patui e l’editore Mauro Daltin. L’iniziativa rientra fa parte della rassegna ‘Friûl, Patrie di ducj 2017’, il programma di eventi proposto dallo Sportello per la lingua friulana del Comune di Udine – Furlan in Comun in occasione delle celebrazioni della ‘Fieste de Patrie dal Friûl’

I protagonisti Andrea e Checco Ceschia, entrambi pittori, vagano ossessionati dalla ricerca del senso profondo dell’origine dell’arte e della sua ispirazione. Un’inquietudine che diventa universale ed esplora i confini del rapporto tra pittura e scrittura, in una riflessione sulle arti e sul loro significato. Due racconti lunghi (La figlia del re degli elfi e Non si sa), rimasti finora inediti, ambientati in un Friuli dal tempo sospeso, tra il letto del Torre e il respiro ribelle del Tagliamento. Una terra ibrida per lingue e paesaggi, in cui la natura diventa protagonista assoluta e si intreccia con i destini dei personaggi.

Tito Maniacco (1932-2010) è stato uno dei più grandi intellettuali friulani della seconda metà del Novecento. Intramontabili i suoi saggi (I senza storiaStoria del Friuli), i libri di narrativa (L’uomo dei canali, Mestri di mont, Figlio del secolo) e poesia, tra cui Il guardiano del faro (2014), uscito nella collana “Manoscritti letterari” della “Joppi”. Tutte le sue carte sono conservate nella biblioteca civica di Udine.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *