Il Conservatorio incontra l’Aurigemma di Monteforte

Istituto Aurigemma Monteforte

Domani mattina si svolgerà un altro interessante incontro tra gli allievi dei due istituti: quello musicale per eccellenza e la scuola secondaria del comune irpino, che vanta un indirizzo musicale di tutto rispetto

Non si tratta di un saggio ma, in virtù della collaborazione tra il Conservatorio di Avellino e l’Istituto Comprensivo  Aurigemma di Monteforte, diretto da Angela Rita Medugno, si presenterà per la prima volta a un pubblico coetaneo un percorso musicale compiuto in Conservatorio, in modo sereno rispetto a quanto che si possa pensare dell’istruzione musicale in questo tipo di istituti. Nessuna oppressione, la severità che ci vuole, insomma, e niente di più. A portare la voce del Conservatorio saranno le terze classi di pianoforte dei maestri Carmela Palumbo, Cinzia Matarazzo e Antonio Di Palma. «Si tratta di una collaborazione che diventerà ancora più stretta»,  spiega il M° Di Palma, vice direttore del Cimarosa, «con l’evento del 3 giugno nell’Auditorium dell’Istituto Musicale avellinese. In quella occasione, sarà proprio l’orchestra dell’Aurigemma ad esibirsi per la VI edizione del concorso musicale “Io Merito”, collegato al X Concorso di Poesia “Francesco Pio Iannaccone” che ogni anno l’Istituto Comprensivo bandisce per i giovani allievi del corso musicale».

©Riproduzione riservata WWWITALIA

Print Friendly, PDF & Email

About Eleonora Davide

IL DIRETTORE RESPONSABILE Giornalista pubblicista, è geologa (è stata assistente universitaria presso la cattedra di Urbanistica alla Federico II di Napoli), abilitata all’insegnamento delle scienze (insegna in istituti statali) e ha molteplici interessi sia in campo culturale (organizza, promuove e presenta eventi e manifestazioni e scrive libri di storia locale), che artistico (è corista in un coro polifonico, suona la chitarra e si è laureata in Discipline storiche della musica presso il Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino). Crede nelle diverse possibilità che offrono i mezzi di comunicazione di massa e che un buon lavoro dia sempre buoni risultati, soprattutto quando si lavora in gruppo. “Trovo entusiasmante il fatto di poter lavorare con persone motivate e capaci, che ora hanno la possibilità di dare colore e sapore alle notizie e di mettere il loro cuore in un’impresa corale come la gestione di un giornale online. Se questa finestra sarà ben utilizzata, il mondo ci apparirà più vicino e scopriremo che, oltre che dalle scelte che faremo ogni giorno, il risultato dipenderà proprio dall’interazione con quel mondo”.