L’ANGOLO DELLA POESIA di Giovanni Moschella – GENTLEMAN

GENTLEMAN

Marina Villani


Sei apparso alla mia porta
come un gentleman.
Negli occhi la passione, 
una rosa tra le mani.
E sei meraviglioso
nel tuo abito migliore. 
Labbra disegnate
cercano le mie. 
Tra le mie unghie
la tua pelle si fa ruvida.
Siamo alberi
con chioma e radici
che rubano alla terra
e volano in alto.
Nel tuo sguardo
forza e fragilità,
il tuo mistero,
il mio equilibrio. 
Gridi al cielo la tua follia. 
Io canto la mia libertà. 
La danza muore
con le mie mani
tra i tuoi capelli. 
Hai chiesto amore
ma io ti posso offrire
solo le stelle del cielo
e il mio respiro
che, lento, si allontana. 
Resti sull’uscio
a guardarmi. 

Ma io non mi volterò indietro.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.