L’ANGOLO DELLA POESIA di Giovanni Moschella – Preghiera di un contadino

 

 

 

PREGHIERA DI UN CONTADINO

 

Gaetano Napolitano


Mente sveglia
alle prime luci ,
mi chiedo dove sia
la Tua presenza.
Sei forse nella rugiada
posata sugli steli.
Sei forse nelle nuvole
che coprono il sole
donandomi frescura .
Sei forse nei passeri
adagiati sui rami spogli.
Sei forse nella malattia
che devasta
il mio corpo.
Sei forse negl’occhi
dell’amata ,quando
restiamo soli.
Sei forse nel fuoco
del camino che riscalda
la casa.
Sei forse nella Terra
che mi dona il cibo.
Sei forse nell’aria
della sera quando mi
raccolgo in Tuo onore.
Sei forse nel lavoro
che mi rende uomo.
Ovunque Tu sia
ti sono grato
per la vita
e le sue illusioni.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.