La poesia in uno sguardo

copertina dorotea

Si è svolta ieri sera, 15 novembre, presso un gremito Circolo della Stampa di Avellino la presentazione del libro La poesia in uno sguardo edito da Il Saggio editore.Sono intervenuti Bruno Gambardella insegnante presso il Liceo artistico De Luca di Avellino, Angela Caterina attrice del teatro d’Europa di Cesinali (AV), Modestino Di Nenna regista, Giuseppe Barra editore, Paola De Lorenzo vicepresidente Associazione Bucaneve, Adelina Caliano presidente Associazione Amdos, Monica Festa presidente Associazione Missione Sorriso Onlus, Tina Spirintoso tesoriere Associazione Missione Sorriso Onlus, Dorotea Virtuoso autrice, Roberto Lombardi musicista. Ha moderato la dottoressa Maria Ronca.

All’interno della raccolta sono presenti gli scritti di Annabelle Acone e Silvia Amodeo, Cristina Colace, Carlo Crescitelli, Silvia Brigitte Del Gaudio, Antonino Grasso, Carmine Losco, Francesco Petraglia, Imma Di Maio, Francesca Genovese, Fabrizio Virginio Pesiri, Francesco Rotondi, Adele Sessa, Gianluca Spera, Patrizia Vetromile.

Il libro nasce da una idea dell’artista Dorotea Virtuoso la quale ha piacevolmente coinvolto autori vari, ma anche persone con professionalità diverse, nella produzione di scritture dedicate ai suoi quadri.

Ciò che ne viene fuori è qualcosa di molto originale e simpatico, fuori dal comune e stimolante in quanto racchiude in sé arti che si incontrano.

Quindici autori hanno “donato” la propria opera ad un’altra artista. In questa occasione è, quindi, la generosità che accomuna gli artisti.

Non a caso oltre ai poeti e agli scrittori che hanno partecipato con i loro interventi, la serata ha visto la partecipazione della musica di Roberto Lombardi e della splendida attrice Angela Caterina che ha impreziosito con le sue letture la declamazione degli stralci scelti dal libro.

La presentazione è a cura di Maria Ronca, sociologa impegnata nella diffusione della cultura tramite la sua associazione “Il Bucaneve“, organizzatrice di concorsi ed eventi e in primo piano nella lotta contro la violenza sulle donne.

” Il sentimento di Dorotea è vivo, chiaro e preciso”, queste le sue parole per inaugurare l’incontro. E poi, ancora, ” I sentimenti ci hanno accomunato e hanno creato una sinergia che, con il passare del tempo, si è evoluta, fino ad arrivare, per Dorotea, al desiderio di aprirsi e incontrare altre forme d’arte”.

L’editore Giuseppe Barra si dichiara un “vincente” perché è certo che il libro di Dorotea Virtuoso andrà bene poiché la poesia viene dal cuore e tutto ciò che in essa è contenuto è un bene.

Bruno Gambardella, insegnante e “gigante con il cuore d’oro”, come lo definisce Ronca, racconta di aver conosciuto, tramite Maria Ronca e Dorotea Virtuoso, una città diversa, che spesso è dormiente ma che sa, con i suoi tempi, riconoscere il talento e la testimonianza della bellezza. Secondo Gambardella le opere di Virtuoso sono emozionanti e commoventi e ciò significa che sono vera “Arte”.

Il regista Modestino Di Nenna, dichiara di avere una particolare stima per l’artista che stupisce sia per il significato che per i colori utilizzati.

Carmine Losco, giornalista, ha scritto un racconto sul quadro La Venere di Dorotea.

Prendendo vita nella voce di Angela Caterina, alcuni righi intrattengono la platea, che applaude soddisfatta.

Emozione e contentezza sono scambiate con sincerità al tavolo dei convenuti.

Seguono le recitazioni sui versi di giovani studentesse come Annabelle Acone e Silvia Brigitte Del Gaudio, la nostra linfa vitale, commenta Maria Ronca.

Autori e voci si susseguono.

C’è chi, come Carlo Crescitelli, a cui – come egli stesso dice – piace scherzare con le cose della vita, che ha voluto rappresentare simpaticamente E femmene con la sua Filastrocca delle tre bellezze, in un libro dai contenuti seri.

Nonostante l’emozione Dorotea Virtuoso riesce a presentare dei suoi cari amici i quali hanno voluto omaggiare la sua arte rispondendo all’invito di scrivere un componimento dedicato. Sono presentati, quindi, con dei brevi estratti Francesco Rotondi, Silvia Amodeo, Adelina Caliano.

Persone con cui Dorotea condivide emozioni e amicizia.

La vicepresidente dell’associazione Il Bucaneve, Paola De Lorenzo, sottolinea oltreché l’affetto per Dorotea, l’opera che l’artista fa donando in beneficenza una parte del ricavato dalle vendite all’associazione Missione Sorriso che opera presso l’ospedale Moscati di Avellino.  Per De Lorenzo la creatività di Dorotea nasce per un bisogno urgente dell’animo e dietro le sue opere si nasconde una personalità complessa.

Di solito quando si presentano i libri, si parla di contenuto, stile, forma come anche di ispirazione, luoghi e tempi.

Anche in questo la presentazione di La poesia in uno sguardo è stata originale.

Lo si è visto, innanzitutto, nel coinvolgimento di un vasto e variegato pubblico composto da artisti di vario genere come anche da professionisti, gente comune e giovani studenti i quali, fra l’altro, non hanno mancato di intervenire ponendo alcune domande sia a Dorotea Virtuoso che a Maria Ronca.

L’atmosfera, inoltre, aveva qualcosa di molto particolare: era serena e gioiosa nonché molto emozionante.

La parola che è ricorsa forse più delle altre è stata amicizia.

Una parola “grossa” oggigiorno.

Quando si dice amicizia si dice rispetto, affetto, sincerità, condivisione ed è quello che il sogno di Dorotea Virtuoso ha saputo ben realizzare.

Maria Paola Battista

@riproduzione riservata WWWITALIA.EU

Print Friendly, PDF & Email

About Maria Paola Battista

Amo ascoltare, leggere, scrivere e raccontare. WWWITALIA mi dà tutto questo. Iniziata come un’avventura tra le mie passioni, oggi è un mezzo per sentirmi realizzata. Conoscere e trasmettere la conoscenza di attori, artisti, scrittori e benefattori, questo è il giornalismo per me. Riguardo ai miei studi, sono sociologa e appassionata della lingua inglese, non smetto mai di studiare perché credo che la cultura sia un valore. Mi piace confrontarmi con tutto ciò che è nuovo anche se mi costa fatica in più. Difetti? Non ho una buona capacità di guardarmi intorno e, strano a comprendere forse, non sono molto curiosa! Grazie ai lettori di WWWITALIA per l’attenzione che riservano ai miei scritti e mi auguro di non deluderli mai. mariapaolabattista@wwwitalia.eu