NOTE DI POESIA

dora

L’associazione Il Bucaneve ha organizzato per sabato 13 aprile alle ore 17,30, la manifestazione Note di Poesia.

Un appuntamento per rinnovare la cultura nella città di Avellino” mi spiega Maria Ronca, sociologa, scrittrice e poeta.

L’incontro si terrà presso il Casino del Principe ad Avellino, luogo che sempre più, grazie alle associazioni che hanno avuto la possibilità di usufruirne per le loro sedi e le attività, sta riprendendo la sua vita attiva in città.

È, infatti, verso questa linea, quella del rinnovamento culturale della città, che si stanno muovendo molte delle associazioni avellinesi collaborando tra loro. L’obiettivo è la promozione della cultura avellinese considerando gli artisti, gli scrittori, i poeti e tutti coloro che non sono valutati e promossi nella maniera giusta.

Incontro Maria Ronca e Dorotea Virtuoso le quali mi raccontano della loro attività.

Come sempre ci diamo appuntamento per la cultura, con lo scopo di portarla in città nonché per aprire quei luoghi, come il Casino del Principe, cari a noi avellinesi. Noi ringraziamo, innanzitutto, l’associazione Avionica che ci ha messo a disposizione l’apogeo dove periodicamente poeti, musicisti e artisti si daranno appuntamento. Quello di sabato prevede, fra l’altro, un dialogo tra la musica e i poeti che creeranno proprio in loco dei versi nuovi, suggestionati dalla musica che in quel momento viene a nascere. Quindi la creazione estemporanea di versi musicali e poetici.

Come Associazione abbiamo, poi, molti progetti in campo.

Partirà a breve la V edizione di Avellino in versi e con essa vorremmo creare un percorso artistico che durerà tre giorni, proponendo anche una sezione dedicata alle bellezze paesaggistiche riscoprendo alcuni luoghi della città che, in genere, non sono aperti al pubblico. Pensiamo alla casa di Victor Hugo, a creare “un percorso di biblioteca” cercando di capire chi erano e chi sono gli autori del Sud compreso Scotellaro. Considerare, quindi, una sezione del cinema nonché quella della moda, tramite giornate formative che coinvolgano anche il maggior numero possibile di giovani.

La nostra necessità viene fuori anche dalla constatazione che le librerie della città danno pochissimo spazio agli autori locali, per cui vorremmo creare tra tutti noi un sito istituzionale per diventare un osservatorio di quelli che sono i progetti culturali che possono essere sviluppati.

Già Pasquale Luca Nacca si occupa alacremente della pagina facebook del Gruppo Artisti irpini ed è un grande promotore culturale che ci lega tanto.

Noi, come associazione il Bucaneve, stiamo cercando tutti gli strumenti che ci permettono di realizzare questa progettazione.

Per il 30 di questo mese stiamo organizzando la Notte del Lavoro Narrato dedicata al lavoro, che purtroppo non c’è, ma anche alla svolta che potremmo dare noi artisti per promuoverlo. Mettersi insieme per stilare un programma annuale e non uno mensile fatto dai singoli. Noi auspichiamo alla riapertura dell’Eliseo, che potrebbe diventare un altro luogo di unione per le associazioni, in quanto stare tutti insieme in uno stesso luogo favorisce una maggiore collaborazione nonché l’impegno da parte degli artisti e dei cittadini che vogliono attivamente partecipare a curare il bene pubblico. Questo è un aspetto a cui teniamo molto.

Ricordiamo, a tale proposito, la presenza di Francesco Celli che, con la sua Info Irpinia, rende piena di vitalità il Casino del Principe.

Con Avionica, poi, abbiamo il bellissimo progetto che è quello di creare una biblioteca di libri abbandonati. Loro già lo scorso anno si sono occupati della raccolta e distribuzione di libri scolastici ma io vorrei aggiungere anche la sezione della letteratura perché credo sia importante.”

Sabato esporrà alcune sue opere anche Dorotea Virtuoso la quale, con i colori delle donne e con la sua sensibilizzazione verso la solidarietà, racconta delle donne che si cimentano in tutti i settori, rivalutando l’arte al femminile e quanta creatività ci sia nascosta nelle donne che difficilmente vengono allo scoperto.

Sabato esporrà insieme a Franco De Feo, che dà molta attenzione ai borghi abbandonati, e  a Elisa Monica. A tale proposito ricordiamo che ultimamente Dorotea è diventata anche una stilista poiché le sue opere che sono stampate su tela possono essere applicate dovunque per cui lei ha pensato di creare sia oggettistica che accessori di abbigliamento. Quindi, oggetti per la casa ma anche borse e scarpe, orecchini collane, ciondoli e portachiavi. È nata così Doryarte. Nello stesso tempo continua la sua opera di benefattrice di Missione sorriso ed ha il sogno che, in futuro, possa far parte integrante del salotto culturale per avere uno spazio di esposizione tutto suo.

 Unire, quindi, le forze ed essere davvero una fucina di idee e di progetti futuri per la città.

Appuntamento a sabato alle 17,30 al Casino del Principe di Avellino.

Maria Paola Battista

@riproduzione riservata WWWITALIA.EU

Print Friendly, PDF & Email

About Maria Paola Battista

Amo ascoltare, leggere, scrivere e raccontare. WWWITALIA mi dà tutto questo. Iniziata come un’avventura tra le mie passioni, oggi è un mezzo per sentirmi realizzata. Conoscere e trasmettere la conoscenza di attori, artisti, scrittori e benefattori, questo è il giornalismo per me. Riguardo ai miei studi, sono sociologa e appassionata della lingua inglese, non smetto mai di studiare perché credo che la cultura sia un valore. Mi piace confrontarmi con tutto ciò che è nuovo anche se mi costa fatica in più. Difetti? Non ho una buona capacità di guardarmi intorno e, strano a comprendere forse, non sono molto curiosa! Grazie ai lettori di WWWITALIA per l’attenzione che riservano ai miei scritti e mi auguro di non deluderli mai. mariapaolabattista@wwwitalia.eu