Piloti che non mollano. Da Rossi a Nuvolari, una storia di passione

valentino rossi e nuvolari

Valentino Rossi è attualmente tra i piloti più longevi in attività e certamente il più titolato. Quali sono altri esempi di persone che hanno continuato o persino iniziato a correre in età avanzata nella storia del motorsport?

Il Dottore ha appena iniziato la sua ventiduesima stagione nel motomondiale, contando l’esordio in 125, e non sembra avere voglia di abbandonare i manubri della sua Yamaha. La sua determinazione, la sua passione e la preparazione tecnica permettano al pilota pesarese di continuare a essere un top rider in Moto Gp. Molti piloti hanno preferito ritirarsi “in tempo” abbandonando lo sport nel massimo momento di gloria, come è successo a Casey Stoner che ha scelto la vita in campagna con la famiglia (ma che adesso sente nostalgia delle corse). Una caratteristica di Rossi è quella di preferire la compagnia suo staff e degli amici che lo aiutano e sostengono nella sua attività agonistica. Quindi, senza entrare nel gossip, lo stile di vita dei piloti, in alcuni casi, può influire sull’andamento della loro carriera e viceversa.

Il mondo delle corse, automobilistiche e motociclistiche, è pieno di esempi di simile lungimiranza . Come non si può pensare a Michael Schumacher che terminò la sua folgorante carriera in Ferrari per poi tornare a sorpresa con la Mercedes. Corse fino a 43 anni con le Frecce d’Argento. A lui va un pensiero speciale da tutti noi appassionati di sport per la sua triste vicenda.

Nelle moto uno degli esempi più celebri e recenti è Troy Beyliss. Il pilota australiano ha corso con successo in Superbike, vincendo il campionato britannico nel 1999 e il mondiale nel 2001, 2006 e 2008. Ha presenziato in Moto Gp e ha concluso la sua carriera a 45 anni. Lo ha battuto solo un certo Frantisek Mazrek che vinse la sua ultima gara in Superbike a 55 anni nel 1991.

All’inizio del ‘900 erano numerosi i piloti a correre in età avanzata, le vetture e le moto non richiedevano la preparazione atletica di quelle odierne, per via dei pesi e delle potenze inferiori. Inoltre, oggi per accedere ai campionati che contano bisogna investire molti soldi e cercare sponsor, farsi strada nelle categorie minori e così via, in passato (per chi poteva permetterselo) era meno complesso accedere alle competizioni internazionali . A tal proposito è doveroso citare Tazio Nuvolari, una leggenda del motorsport. Figlio di un agricoltore benestante ha corso sia con le moto che con le auto, diventando uno dei piloti più forti del suo tempo, terminò la sua vittoriosa carriera intorno ai 50 anni.

Nel mondiale rally, il WRC, Sebastian Loeb ha ripreso a gareggiare quest’anno con la Citroen nonostante i suoi 44 anni. È il pilota più premiato della categoria, ha corso con successo nella 24 Ore di Lemans e ha vinto la Pikes Peak in America, eppure, anche lui, non ha ancora voglia di smettere.

Flavio Uccello

Print Friendly, PDF & Email

About Flavio Uccello

Ha 25 anni, giornalista pubblicista, consulente assicurativo e finanziario per Generali Italia. Oltre a trattare argomenti di natura socioeconomica, ha una smodata passione per i motori e il motorsport di cui scrive diffusamente nelle nostre rubriche. Ama leggere ed è molto curioso. Ha una gran voglia di comunicare con il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.