Processo a Tannenbaum. Gli studenti riflettono sulla Liberazione a Vicenza

vicenza

Lunedì 6 maggio, dalle 9.30 alle 11.30, nell’aula magna del liceo Quadri si terrà il “processo a Tannenbaum”, condotto dal giudice del Tribunale di Vicenza Gaetano Campo.

L’iniziativa è promossa nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro da Istrevi (Istituto Storico della Resistenza e dell’età contemporanea “Ettore Gallo” di Vicenza) in collaborazione con l’ufficio Politiche Giovanili del Comune di Vicenza, l’ANPI di Vicenza e l’Associazione Giuristi Democratici di Vicenza “Ettore Gallo”.

Gli studenti rifletteranno sul ruolo di vittima e di carnefice, di gusto ed ingiusto, sia dal punto di vista etico, sia da quello del diritto, di Jacob Tannenbaum, kapò ebreo (termine che, nel gergo dei lager, indicava il prigioniero di un campo di concentramento nazista al quale era affidata la funzione di comando sugli altri deportati) accusato di aver ecceduto con le punizioni nel suo ruolo

Gli studenti si divideranno in due gruppi, a rappresentare la difesa e l’accusa di Tannenbaum.

Una giuria, composta da un gruppo di studenti di altre classi e da alcuni genitori, avrà il compito di formulare il verdetto

Dopo aver condotto, nei mesi scorsi, un approfondimento storico sulla Shoah (uno degli snodi fondamentali tanto dello studio della storia del ‘900, quanto della formazione civica di un cittadino) con un particolare focus sulle figure dei Kapò ebrei, gli studenti, guidati da alcuni avvocati, hanno analizzato la legislazione internazionale e nazionale per la costruzione dell’atto di accusa e di difesa nel processo, evento finale del progetto di alternanza scuola-lavoro

Print Friendly, PDF & Email