Valtteri Bottas vince in Australia, Ferrari in difficoltà

bottas melbourne 2019

Valtteri Bottas vince il Gp d’Australia battendo il compagno di squadra Lewis Hamilton. La Ferrari di Vettel è stata troppo lenta, mentre Verstappen va a podio.

A Melbourne è un vero dominio Mercedes ma questa volta non c’è il campione del mondo in testa. Bottas sembra volersi riprendere quello che ha dovuto dare nella passata stagione, come ha sottolineato il suo ingegnere di pista in radio. Beffa Hamilton in partenza agguantando la prima posizione, continua ad inanellare giri veloci fino a realizzare il miglior tempo e guadagnando, anche, il punto extra (novità nel regolamento).

La Ferrari delude, è solo la prima gara e può capitare, ma le prestazioni della SF90 di Vettel sono parecchio inferiori agli avversari con Red Bull e Mercedes. Sebastian arriva a lamentarsi della potenza del motore durante la gara, dando un contorno più definito a quelle ipotesi circa i problemi di affidabilità che hanno portato la Ferrari a ridurre la potenza. Nella seconda metà di gara viene passato in piena accelerazione da Verstappen senza neppure riuscire a reagire e viene raggiunto dal compagno Leclerc. A proposito del ragazzo monegasco, Charles dimostra una buona velocità e arriva quasi a superare l’alfiere della Rossa, ma la politica del team impone il rispetto dei ruoli, prima la squadra e poi i piloti. In quest’ottica ha svolto egregiamente il suo ruolo di gregario, raggiungendo una buona quinta posizione. Adesso, la Ferrari dovrà sfruttare questa delusione per capire da dove ripartire e su cosa lavorare.

Convince la Red Bull, Max Verstappen raggiunge il podio superando Vettel e incalzando da vicino Hamilton, il nuovo motore Honda, dopo tante polemiche e problemi, si rivela competitivo. L’altro pilota Red Bull, Pierre Gasly, non ottiene le stesse prestazioni e viene superato dalla Toro Rosso di Kvyat.

Print Friendly, PDF & Email

About Flavio Uccello

Ha 25 anni, giornalista pubblicista, consulente assicurativo e finanziario per Generali Italia. Oltre a trattare argomenti di natura socioeconomica, ha una smodata passione per i motori e il motorsport di cui scrive diffusamente nelle nostre rubriche. Ama leggere ed è molto curioso. Ha una gran voglia di comunicare con il mondo.