Vettel trionfa in Australia, Kimi terzo. Bene Alonso

Sebastian-vettel-melbourne

Sebastian Vettel trionfa all’Albert Park di Melbourne, mentre Hamilton affronta la delusione di un secondo posto. Kimi Raikkonen sale sul podio e Fernando Alonso realizza una bella prestazione.

Nel Gran Premio d’Australia Lewis Hamilton scatta dalla pole ma non riesce a sbarazzarsi dei ferraristi che partono con un buono spunto. Kimi Raikkonen cerca subito di portare la sua Rossa in testa attaccando la Mercedes, senza riuscire, però, a concretizzare l’affondo. Vettel resta dietro i due “litiganti” e attende che la situazioni sia più propizia per agire, concentrandosi sul passo gara.

Al diciannovesimo giro il team Ferrari rompe gli indugi e fa rientrare Raikkonen per montare le gomme gialle, a quel punto la Mercedes imita la strategia e manda Hamilton ai box. Sebastian Vettel resta fuori e cerca di fruttare l’undercut piazzandosi in prima posizione. Grazie al regime di virtual safety car, Vettel trova l’occasione che cercava: rientra ai box e cambia le gomme e, poiché le vetture procedono lentamente, riesce a rientrare in pista appena davanti ad Hamilton. Ormai la prima posizione è acquisita e il ferrarista si concentra sulla prestazione per non perdere il vantaggio.

Lewis Hamilton tenta di riguadagnare la testa della gara ma negli ultimi giri impazzisce con le impostazioni del volante della sua Mercedes. Perde secondi preziosi, probabilmente è incorso in problemi tecnici che ha tentato di risolvere con il computer di bordo. Questo dà a Vettel la possibilità di procedere senza intoppi verso il traguardo e a vincere il Gran Premio. Kimi Raikkonen riesce a tenere la terza posizione e per poco non riesce ad agguantare Hamilton, che è visibilmente in difficoltà. Era dal 2004, con Schumacher e Barrichello, che non si vedevano due Ferrari sul podio in Australia.

Per Valtteri Bottas è un weekend da dimenticare, dopo l’incidente del sabato non è riuscito a sistemare la vettura in modo tale da essere competitivo e non è riuscito a rimontare le posizioni che sperava, termina in ottava posizione.

Buona gara per Fernando Alonso che porta la sua McLaren in quinta posizione, riuscendosi a difendere dalla Red Bull di Max Verstappen. Dopo anni di travagli il pilota spagnolo riesce a intravedere i frutti di tanto lavoro, alla fine della gara comunica alla squadra: “We can fight!”.

Giornata grigia per le Haas, entrambe costrette al ritiro. Ai box hanno commesso degli errori nelle procedure del cambio gomme che hanno pregiudicato la prestazione e hanno comportato delle sanzioni da parte della direzione gara per unsafe release. Peccato, il buon lavoro del team sprecato per dei banali errori.

Flavio Uccello

                                                   Risultati gara

Print Friendly, PDF & Email

About Flavio Uccello

Ha 25 anni, giornalista pubblicista, consulente assicurativo e finanziario per Generali Italia. Oltre a trattare argomenti di natura socioeconomica, ha una smodata passione per i motori e il motorsport di cui scrive diffusamente nelle nostre rubriche. Ama leggere ed è molto curioso. Ha una gran voglia di comunicare con il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.