IL NOME DELL’ACQUA. LA MOSTRA A GENOVA

valpolcevera 1
GIOVANI ALLUNNI IMPEGNATI IN UN PROGETTO SCOLASTICO TROVANO I NOMI DEI CORSI D’ACQUA DEL BACINO A RIDOSSO DEL CAPOLUOGO LIGURE. LA CITTA’ MARTORIATA DALLE ALLUVIONI NEGLI ULTIMI ANNI CERCA DI DARE UN NOME AL RISCHIO IDROGEOLOGICO.

Giovedì 11 maggio, alle ore 9.30, nel salone del Palazzo Civico di Pontedecimo in via Poli 12 verrà inaugurata la mostra conclusiva de “Il nome dell’acqua”, progetto condotto dal Comune di Genova, promosso nell’anno scolastico 2015-2016 e concluso lo scorso aprile.

Protagonisti sono stati gli allievi di 34 classi di 14 scuole primarie e secondarie di primo grado della Valpolcevera. Nel corso della mattinata verrà anche messa in scena la recita “Sogno di bambini per un rivo senza nome”.

Valpolcevera

L’attività è stata finalizzata a ritrovare i nomi di piccoli corsi d’acqua che risultano tracciati, ma senza nome, nella cartografia del Comune di Genova. Ha interessato sia corsi d’acqua in alveo aperto, sia rivi tombinati e si è svolta attraverso ricerche cartografiche, bibliografiche e documentali, nonché ricerche nella memoria storica locale con interviste ad anziani del luogo, esperti del territorio e a rappresentanti dell’associazionismo locale.

Volontari di Protezione Civile del Comune di Genova hanno accompagnato le classi in diverse uscite sul territorio. I nomi ritrovati dei rivi saranno trasmessi anche al competente Ufficio Regionale per la loro integrazione nella cartografia regionale.

L’esposizione, che dal 15 al 18 maggio sarà visitabile dalla cittadinanza dalle ore 14 alle 17, raccoglie i risultati delle ricerche proposti attraverso cartelloni, filmati, e-book e plastici.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.