Venezia: “W l’Italia…? dei delitti perpetrati alla cultura”

26 genn venezia

Inaugurata venerdì 20 gennaio, prosegue fino al 28 febbraio a Venezia: “W l’Italia…? dei delitti perpetrati alla cultura”, la mostra internazionale di Mail Art a cura di Paola Caramel. E’ presente un’opera degli irpini Domenico e Luigi Cipriano.

 W l’Italia…? dei delitti perpetrati alla cultura”, questo il titolo della mostra internazionale, curata da Paola Caramel, ed aperta fino al 28 febbraio 2017, presso lo spazio B&V Kayak, a Venezia. Sono esposte più di 80 opere di Mail Art, provenienti da tutto il mondo e, tra queste, c’è anche quella degli irpini Domenico e Luigi Cipriano, che mescola poesia e fotografia, ed è stata realizzata appositamente per il tema della mostra.

Si legge dal comunicato ufficiale:

«Un progetto che è partito nel 2016, anno in cui ricorreva il centenario dell’inaugurazione del Teatro Italia di Venezia, per smuovere le coscienze affinché uno dei migliori esempi di arte bizantina della città di Venezia non fosse destinato ad usi troppo lontani dalla cultura.

Al progetto hanno aderito più di ottanta artisti da vari paesi, sensibili al problema di “nutrire l’anima prima del corpo”.

Oggi il progetto ha preso forma ed è diventato una mostra, evento che vuole denunciare l’ennesimo omicidio italiano ai danni dell’arte, funerale definitivo di un capolavoro artistico».

 

ARTISTI PARTECIPANTI:

Shuzo Azuchi Gulliver (Giappone), Anna Bàlint (Ungheria), Arno Arts (Paesi Bassi), Franco Ballabeni, Tiziana Baracchi, Nino Barone, Vittore Baroni, Donatella Baruzzi, Hanna Bayer (Germania), Pedro Bericat (Spagna), Luisa Bergamini, Lucia Biral, Alessandra Borsetti Venier, Renee Bouws (Olanda), Rossana Bucci, Johana Capilla Fernandez (Spagna), Guido Capuano, Paola Caramel, Lamberto Caravita, Bruno Cassaglia, Stefano Ceretti, Bruno Chiarlone, Domenico Cipriano, Luigi Cipriano, Cudin, Marc De Hay (Paesi Bassi), Antonio De Marchi-Gherini, Adolfina De Stefani, Wanda Delli Carri, Antonio Di Michele, Marcello Diotallevi, Franco Di Pede, Johan Everaers (Paesi Bassi), Kiki Franceschi, Eliana Frontini, Thorsten Fuhrmann (Germania), Antonella Gandini, Lele Ghisio, Mario Giavino, Giovanni and Renata, Claudio Grandinetti, Giovanni Gurioli, Hans Hess (Germania), Raymond Titus Hirs (Paesi Bassi), Silvia Lepore, Nicola Liberatore, Oronzo Liuzzi, Renée Magana (Svizzera), Ruggero Maggi, Renato Marini, Maria Grazia Martina, Anja Mattila Tolvanen (Finlandia), Annalisa Mitrano, Henning Mittendorf (Germania), Emilio Morandi, Simona Morani, Giuliana Natali, Giancarlo Nucci, Jurgen O. Olbrich (Germania), Domenico Olivero, Pierangela Orecchia, Akira Osaka (Giappone), Papibuldozer, Pari (Belgio), Giancarlo Pavanello, Veronique Pozzi, Nadia Presotto, Tiziana Priori, Antonio Raucci, Jaume Rocamora (Spagna), Sabina Romanin, Sergio Sansevrino, Antonio Sassu, Roberto Scala, Elena Sellerio, Cesare Serafino, Celina Spelta, Jaromir Svozilik (Norvegia), Armanda Verdirame, Rosanna Veronesi, Manuel Xio Blanco (Spagna), Maria Grazia Zanmarchi, Betty Zola, Karoly – Zold Gyongyi (Germania).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.