Mercatello sul Metauro è uno dei borghi più belli d’Italia

castello_pieve_03

Domenica 17 marzo grande festa a Mercatello sul Metauro (PU), già Bandiera Arancione, a cui verrà ufficialmente consegnato il riconoscimento come uno dei “Borghi più belli d’Italia”.  La giornata di iniziative, promossa dal Comune di Mercatello sul Metauro con il patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino e la collaborazione del Comitato provinciale Unpli (Unione Nazionale Pro loco d’Italia), con il coordinamento di Tele Gianna Communication, sarà all’insegna della bellezza, accessibilità e fruibilità.

UN BORGO COMPLETAMENTE ACCESSIBILE

“Abbiamo lavorato tanto nel turismo di qualità – ha evidenziato il sindaco di Mercatello sul Metauro Fernanda Sacchi nella conferenza stampa di presentazione in Provincia –, nel 2002 siamo diventati bandiera arancione, questo nuovo riconoscimento è la ciliegina sulla torta. Mercatello è completamente accessibile a tutti, dal bellissimo Museo di San Francesco, in cui è presente anche una parte tattile per non vedenti e ipovedenti, fino alla Mostra d’Arte contemporanea a Palazzo Gasparini. Questo per noi è un vanto, la base fondamentale per una società che vuole guardare avanti”. Come ricordato dal vice sindaco e assessore al Turismo Luca Bernardini, nella provincia di Pesaro e Urbino 4 Comuni sono sia “Bandiere Arancioni” che “Borghi più belli d’Italia”: Mercatello, Gradara, Mondavio e Frontino. Da qui la volontà di creare vari momenti di collaborazione e iniziative comuni. “Mercatello sul Metauro – ha detto il presidente della Provincia Giuseppe Paolini – ha bellezze paesaggistiche ed architettoniche straordinarie, specialità enogastronomiche, un’attenzione particolare nei confronti dell’ambiente e dell’accessibilità, più che meritato dunque il riconoscimento”. Complimenti anche dall’assessore regionale Andrea Biancani, che ha evidenziato come l’essere tra i Borghi più belli d’Italia darà a Mercatello e alle sue attività culturali e turistiche un più ampio respiro.

IL CONVEGNO CON GLI ESPERTI

Il programma di domenica 17 marzo inizierà alle 10 nella Chiesa di San Francesco con il convegno “Destinazione Mercatello sul Metauro: importanza della certificazione turistica nell’entroterra tra accessibilità e fruibilità”, moderato dal giornalista Rai Lorenzo Luzi, a cui parteciperà anche il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli. Si parlerà di “Come promuovere il turismo nei borghi” (Bruno Capanna, presidente del Gal Montefeltro), dell’importanza della certificazione (Fiorello Primi, presidente associazione “Borghi più Belli d’Italia”), della sinergia dei marchi di qualità (Giuliano Ciabocco vice presidente associazione nazionale “Paesi Bandiera Arancione” e Livio Scattolini presidente della certificazione associazione “Borghi più belli d’Italia”). Verrà anche proiettato un video con protagonista il modello Ivan Cottini, che mostrerà la fruibilità e accessibilità totale di Mercatello sul Metauro. Il tema della promozione sarà invece trattato dal sindaco di Gradara Filippo Gasperi. Nel corso del convegno, verrà consegnata al sindaco Fernanda Sacchi e al vice sindaco e assessore al Turismo Luca Bernardini la bandiera che spetta ai “Borghi più belli d’Italia”.

 DEGUSTAZIONI E VISITE GUIDATE

La giornata proseguirà, da pranzo a cena, al “Valle Metauro Bistrot” dove, come spiegato dal vice presidente del Comitato provinciale Unpli (Unione nazionale Pro loco d’Italia) Francesco Gulini, le 8 Pro loco dell’Alta Valle del Metauro faranno assaporare e scoprire ai partecipanti le specialità enogastronomiche dei rispettivi territori, grazie alla presenza e al lavoro dei volontari. “Faremo squadra e presenteremo prodotti di eccellenza in un borgo d’eccellenza. Spero che questa giornata possa diventare itinerante”. Non mancheranno attività che coniugano scoperta del territorio, cultura, divertimento e natura grazie all’orienteering proposto dalla Asd Picchio Verde, studiato su più percorsi, ed una caccia al tesoro per i più piccoli. Sarà inoltre possibile visitare i musei grazie ai tour proposti dalla guida turistica Enrica Corsini. Due, in particolare, gli itinerari: “I colori di San Francesco” all’interno del complesso monumentale di San Francesco e “La passiflora del Metauro” nel centro storico, per conoscere i luoghi giovanili di Santa Veronica Giuliani, compatrona di Mercatello sul Metauro (itinerari gratuiti, orari dalle 14 in poi, prenotazione obbligatoria al numero 347.8962484).

MOSTRE E PRESENTAZIONE LIBRO

All’interno di Palazzo Gasparini, per l’occasione aperto dalle 8 alle 22, sarà possibile visitare due mostre dell’artista Anarkikka contro la violenza sulle donne (“Non chiamatelo raptus” e “Violenza assistita intrafamiliare”), oltre alla mostra permanente d’Arte contemporanea.

Appuntamento da non perdere, alle ore 18, nella Chiesa di San Francesco, la presentazione del libro-guida del giornalista Rai Samuele Sabatini: “101 perché sulla storia delle Marche che non puoi non sapere”, edito da Newton Compton Editori: un viaggio affascinante e inedito della nostra regione, da nord a sud.

Per informazioni: 346 514 8444 (IAT Mercatello sul Metauro) – 0722 89144 – www.comune.mercatellosulmetauro.pu.it

 

Print Friendly, PDF & Email