Modena partecipa a TurismA a Firenze

terramara-Scheggiare-la-selce1

Cristiana Zanasi e Alessia Pelillo dei Musei civici di Modena, sabato 23 febbraio saranno tra i relatori al Salone dell’Archeologia e del turismo culturale che si svolge a Firenze

Il modello del Parco museo archeologico all’aperto della Terramara di Montale, con le sue proposte di animazioni e le iniziative che permettono di immergersi conoscendo “dal vivo” tanti aspetti della vita quotidiana dell’Età del Bronzo, sarà raccontato nel pomeriggio di sabato 23 febbraio al Palazzo dei Congressi di Firenze.

Infatti, a “TourismA”, Salone dell’Archeologia e del turismo culturale che si svolge da venerdì 22 a domenica 24 febbraio con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali, ci saranno due rappresentanti dei Musei civici di Modena, che curano il Parco della Terramara di Montale, tra i relatori invitati per la sezione “Vivere la Preistoria. L’esperienza degli Archaeological open-air museums” a cura di Iipp (Istituto italiano di Preistoria e Protostoria).

Coordinerà il convegno con Massimo Tarantini, dell’Iipp e della Soprintendenza di Firenze, Cristiana Zanasi, curatrice del Museo civico archeologico modenese e membro di Iipp, che parlerà di “Il modello europeo: origini e prospettive”, mentre l’intervento di Alessia Pelillo dei Musei civici di Modena sarà dedicato alla presentazione del Parco Archeologico e Museo all’aperto della Terramara di Montale. Altro relatore collegato al parco archeologico modenese, con l’intervento “Ricostruire le ‘Arcaiche abitazioni’. Interpretazioni e tecniche”, sarà l’architetto Riccardo Merlo, che ha lavorato alle ricostruzioni delle capanne terramaricole.

Nella stessa sezione del convegno si parlerà anche del Museo delle Palafitte del Lago di Ledro (Trento), dell’archeodromo di Belverde di Cetona (Siena), del Parco archeologico e villaggio neolitico di Travo (Piacenza) e del Villaggio preistorico parco naturale Valle del Menago, Bovolone (Verona).

L’organizzazione di “TourismA” è della rivista “Archeologia Viva” (Giunti editore). Per informazioni online sul Salone (www.tourisma.it).

Print Friendly, PDF & Email