A PIEDI DALLA MADONNA DEL CARMINE PER LA PACE

battenti

Una tradizione popolare di culto alla Vergine del Carmelo domattina ripartirà dalle pendici del Monte Partenio in Irpinia per celebrare il nome di Maria Santissima del Carmelo. A rappresentare la fragilità dell’uomo, i battenti di Monteforte Irpino calpesteranno l’asfalto rovente a piedi scalzi per raggiungere dal capoluogo di Avellino la Chiesa della Portella al loro paese, dedicata alla Vergine. L’Arciconfraternita, guidata dal giovane priore Diego Della Bella, conserva questa tradizione e gli affiliati sfilano per ore sotto il caldo sole di luglio, quest’anno mitigato dalle congiunture metereologiche, fino all’ultima salita che alcuni percorrono in ginocchio portatori di qualche voto. Sulla strada parenti, amici e fedeli aspettano la variegata processione che sfila in silenzio battendo i piedi a terra al ritmo segnato dal capo per consegnare fiori da portare al cospetto della Vergine. Ogni anno il 16 luglio il fiato resta sospeso fino all’estrema salita, ma quest’anno, grazie al giubileo della Misericordia proclamato da Papa Bergoglio, i  pellegrini, vestiti come sempre di bianco con una fascia rossa, ascolteranno prima la S. Messa nella Chiesa di Santa Rita ad Avellino alle 8,00 per poi recarsi al Duomo e bussare alla Porta Santa. Solo da lì partirà verso le 9,00 la sfilata che per più di 8 chilometri per chiedere perdono e la pace per questo mondo martoriato.

Print Friendly, PDF & Email

About Eleonora Davide

IL DIRETTORE RESPONSABILE Giornalista pubblicista, è geologa (è stata assistente universitaria presso la cattedra di Urbanistica alla Federico II di Napoli), abilitata all’insegnamento delle scienze (insegna in istituti statali) e ha molteplici interessi sia in campo culturale (organizza, promuove e presenta eventi e manifestazioni e scrive libri di storia locale), che artistico (è corista in un coro polifonico, suona la chitarra e si è laureata in Discipline storiche della musica presso il Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino). Crede nelle diverse possibilità che offrono i mezzi di comunicazione di massa e che un buon lavoro dia sempre buoni risultati, soprattutto quando si lavora in gruppo. “Trovo entusiasmante il fatto di poter lavorare con persone motivate e capaci, che ora hanno la possibilità di dare colore e sapore alle notizie e di mettere il loro cuore in un’impresa corale come la gestione di un giornale online. Se questa finestra sarà ben utilizzata, il mondo ci apparirà più vicino e scopriremo che, oltre che dalle scelte che faremo ogni giorno, il risultato dipenderà proprio dall’interazione con quel mondo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.