In viaggio con Il barattatore di libri. La recensione di WWWITALIA

Il barattatore di libri di Emanuele Sapuppo, edizioni Di Virgilio

Dopo aver seguito, durante questo momento epocale, il singolare viaggio per l’Italia di Emanuele Sapuppo, divenuto personaggio del web, ho sentito l’urgenza di porgli qualche domanda e lui è stato sollecito e gentile a rispondere alle mie curiosità. Per chi voglia leggerla, l’intervista è a questo link.

Dopo di che Emanuele Sapuppo mi ha inviato il suo libro Il barattatore di libri. Così mi sono immersa davvero nella storia del suo viaggio.

Credo che la generosità sia una virtù rara e molto preziosa e, con questa affermazione, non mi riferisco al libro che Emanuele Sapuppo ha donato a chi incontrava lungo il suo percorso, in cerca di vitto e di un luogo in cui dormire, bensì al dono che ogni volta ha fatto di se stesso, di un ascolto attento, di un abbraccio forte e profondo, di semplice comprensione umana. È lo stupore dell’autore a raccontare le emozioni suscitate dai diversi incontri che caratterizzano lo svolgersi della narrazione. Il racconto contenuto ne Il barattatore di libri sembrerebbe, infatti, surreale se non fosse per il fatto che Sapuppo ha vissuto queste esperienze, viaggiando con uno zaino e le cinquanta copie del suo primo libro, Il risveglio di Giacomo Canegatti.

L’uomo che ha abbandonato i beni superflui, le macchine, il televisore e tutto ciò che lo legava alle cose materiali, per cercare se stesso e la propria strada, mettendosi in cammino ha conservato ciò che aveva di più prezioso, facendosi in qualche modo pane per i suoi fratelli. Una profonda spiritualità, coltivata con fiducia e abbandono alle diverse chiamate cui ha risposto, caratterizza quell’uomo che si nasconde tra le righe di uno splendido opuscolo, ricco di meraviglie capaci di restituire la tangibilità dei miracoli. Così, con umiltà e apertura totale, Emanuele ha compiuto un viaggio senza meta, in cui la strada è stata illuminata da messaggi capaci di dare finalmente un senso a tutto.

La prosa dell’opera, anche nella frammentarietà dei quadri e nell’inclusione di versi e citazioni, è semplicemente convincente e il cuore che l’autore mette in ogni espressione emerge in modo vibrante, suscitando il sorgere di buoni sentimenti e di una grande empatia con chi ha scritto e con le più belle cose che caratterizzano la nostra controversa natura umana.

Print Friendly, PDF & Email

About Eleonora Davide

IL DIRETTORE RESPONSABILE Giornalista pubblicista, è geologa (è stata assistente universitaria presso la cattedra di Urbanistica alla Federico II di Napoli), abilitata all’insegnamento delle scienze (insegna in istituti statali) e ha molteplici interessi sia in campo culturale (organizza, promuove e presenta eventi e manifestazioni e scrive libri di storia locale), che artistico (è corista in un coro polifonico, suona la chitarra e si è laureata in Discipline storiche della musica presso il Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino). Crede nelle diverse possibilità che offrono i mezzi di comunicazione di massa e che un buon lavoro dia sempre buoni risultati, soprattutto quando si lavora in gruppo. “Trovo entusiasmante il fatto di poter lavorare con persone motivate e capaci, che ora hanno la possibilità di dare colore e sapore alle notizie e di mettere il loro cuore in un’impresa corale come la gestione di un giornale online. Se questa finestra sarà ben utilizzata, il mondo ci apparirà più vicino e scopriremo che, oltre che dalle scelte che faremo ogni giorno, il risultato dipenderà proprio dall’interazione con quel mondo”.