Tradizione e cultura sotto le stelle a Monteforte Irpino

Tradizione e cultura sotto le stelle

L’8 agosto parte nel caratteristico borgo di San Martino di Monteforte, posto al valico che dà accesso alla regione irpina, prenderà il via la manifestazione estiva organizzata dagli assessorati alla Cultura e alle Politiche Sociali dell’Amministrazione guidata da Costantino Giordano, Tradizione e cultura sotto le stelle. Fino al 10 agosto una tre giorni pieni di libri, tradizioni e musica.

L’8 dalle ore 18,00 saranno presentati i libri: Non guardatemi così di Rita Losco e Francesco Perillo, Arpeggio Libero edizioni, 2016, e Settanta revisited di Carlo Crescitelli, Terebinto edizioni. Ad interloquire con gli autori sarà Gianni Festa, modererà Angelo Damiano. Alcuni intermezzi musicali saranno eseguiti dai Giovani e virtuosi napoletani sotto la guida d Massimo Santaniello. Una degustazione di vini e formaggi concluderà la serata.

Il 9 agosto a partire dalle 18,00 saranno presentati i libri: Più forti della crisi. Come trovare lavoro quando tutti lo perdono di Donatella De Bartolomeis e Marco Grasso, Edizioni Il Papavero, 2015, e L’uomo senza chiave di Renato Acanfora, Albatros Edizioni, 2017. Oltre alla sottoscritta, che accompagnerà gli autori, alla presentazione, parteciperanno l’assessora alla Cultura Lia Vitale, l’assessora alle Politiche sociali Giulia Valentino, modererà Angelo Damiano.  A seguire, alcuni intermezzi musicali a cura di Massimo Santaniello, poi la serata si chiuderà con una degustazione di dolci offerti dal Bar Rega.

Il 10 sarà la volta di Un calice di cultura con l’immancabile Cena con me, in cui il dress code sarà: vestire di bianco. Durante la cena sarà la poetessa e scrittrice Gaetana Aufiero a declamare i suoi versi, a completare la serata sarà poi un po’ di cabaret e gli intermezzi musicali a cura di Mario Neri. La serata avrà inizio alle 20,00.

Print Friendly, PDF & Email

About Eleonora Davide

IL DIRETTORE RESPONSABILE Giornalista pubblicista, è geologa (è stata assistente universitaria presso la cattedra di Urbanistica alla Federico II di Napoli), abilitata all’insegnamento delle scienze (insegna in istituti statali) e ha molteplici interessi sia in campo culturale (organizza, promuove e presenta eventi e manifestazioni e scrive libri di storia locale), che artistico (è corista in un coro polifonico, suona la chitarra e si è laureata in Discipline storiche della musica presso il Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino). Crede nelle diverse possibilità che offrono i mezzi di comunicazione di massa e che un buon lavoro dia sempre buoni risultati, soprattutto quando si lavora in gruppo. “Trovo entusiasmante il fatto di poter lavorare con persone motivate e capaci, che ora hanno la possibilità di dare colore e sapore alle notizie e di mettere il loro cuore in un’impresa corale come la gestione di un giornale online. Se questa finestra sarà ben utilizzata, il mondo ci apparirà più vicino e scopriremo che, oltre che dalle scelte che faremo ogni giorno, il risultato dipenderà proprio dall’interazione con quel mondo”.