CHE DUELLO IN AUSTRIA TRA HAMILTON E ROSBERG! RAIKKONEN SUL PODIO

Ultimo giro al cardiopalma nel GP d’Austria (Spielberg) tra i due piloti Mercedes, Nico Rosberg e Lewis Hamilton. L’inglese ha avuto la meglio nel duello portando a casa un primo posto fondamentale per il mondiale. Rosberg invece subisce la rottura dell’ala anteriore nel tentativo di mantenere la posizione su Hamilton con una manovra che al momento è sotto investigazione e chiude in quarta posizione.

Hamilton era scattato bene al momento della partenza, cosa non usuale in questa stagione, riuscendo a gestire al meglio il graining delle sue Ultra Soft. L’inglese ha dimostrato quest’anno di essere in grado di guidare sui problemi, come a Monaco o in Canada, in cui ha gestito in modo impeccabile i suoi pneumatici.

A causa di un problema nel pit stop Hamilton si è ritrovato alle spalle di Rosberg. Tra i due si è ingaggiato cosi un duello fatto di giri veloci, fino a quando l’inglese, nell’ultimo giro, si è avvicinato a tal punto da provare l’attacco in curva 2. Hamilton tenta di superare all’esterno, mentre Rosberg ritarda troppo la staccata (i commissari stanno indagando se la manovra è stata volontaria o dettata da un problema di bloccaggio) e va a toccare la monoposto di Hamilton, danneggiando l’ala anteriore. Il tedesco, nonostante ciò, ha completato il giro chiudendo però in quarta posizione.

Sfortuna infinita per la Ferrari. Nonostante il vantaggio di partire con la Super Soft, Vettel, nel 27esimo giro, subisce lo scoppio improvviso della posteriore destra. Resta da capire il perché di questa esplosione: dal quartier generale della Rossa fanno trapelare che non ci siano stati cenni di cedimento della gomma e si punta il dito contro la Pirelli. In ogni caso, Vettel chiude la gara austriaca con zero punti e vede allontanarsi ulteriormente i due Mercedes in classifica mondiale. Raikkonen, invece, termina in terza posizione, alle spalle di un pugnace Verstappen, secondo. L’olandese è riuscito a resistere agli attacchi di Raikkonen negli ultimi giri, chiudendo davanti al finlandese per pochi decimi.

Applausi per Jenson Button, che, nonostante i limiti della sua Mclaren, riesce a terminare in sesta posizione, dopo aver sfruttato al meglio le condizioni bagnate della qualifica di ieri, chiusa in terza posizione. Il britannico manda in questo modo un segnale al suo team per una riconferma anche per il prossimo anno.

Francesco Medugno

@ Riproduzione Riservata

 

Qui i risultati del GP d’Austria

Print Friendly, PDF & Email

About Francesco Medugno

26 anni, laureato in Lettere classiche, ama il Moto GP. Scrupoloso e preciso, la sua altra passione è il Cinema. E' giornalista pubblicista. Sta sperimentando nuovi modi di comunicare. https://www.facebook.com/ffranciscake13 Per contatti francescomedugno@wwwitalia.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.