FIP Campania, inizia il torneo delle province

Torneo_delle_province

Intervista a Donatella Buglione, allenatore della selezione provinciale di Avellino 2005

Si sono disputate ieri pomeriggio a Telese (BN) le prime due partite del Torneo delle Province.

Il primo match ha visto scontrarsi Benevento Avellino. Quest’ultima squadra si è aggiudicata la vittoria con il punteggio di 23-77. La successiva partita ha visto in campo Caserta contro Salerno con la vittoria di Caserta per 69 a 30.

Il torneo vede come protagonisti gli under 13 scelti tra le squadre della Campania.

Al termine della partita ho  rivolto alcune domande a Donatella Buglione, allenatore della selezione provinciale di Avellino 2005.

Questa è la prima volta che gli under 13 partecipano ad un torneo del genere. Giusto?

Si, in effetti ogni anno si sceglie l’annata e ai 2005 sarebbe toccato il prossimo anno. Abbiamo voluto anticiparci in modo da cominciare a conoscere i ragazzi e poi tra le cinque province saranno scelti diciotto atleti che andranno avanti nella selezione regionale.

Il torneo delle province ha lo scopo di dare possibilità a tutti di giocare e da queste province c’è il selezionatore che è Mariano Gentile, RTTT, a cui noi forniamo i nomi dei diciotto ragazzi, che poi si occuperà della selezione finale.

Come è avvenuta la prima selezione?

Tutte le società sono invitate a partecipare alla  prima selezione e man mano vengono scelti fino ad arrivare a diciotto i quali ruoteranno nelle partite che disputeranno nel torneo.

A prescindere da chi andrà avanti, penso che  sia un’ottima iniziativa perché ho visto dei ragazzi che sono abituati in genere a sfidarsi in campionato anche se fanno parte della stassa città o della stessa provincia, giocare insieme con grande cameratismo, con un’ ottimo feeling come se si conoscessero da sempre. Quindi sono stati proficui gli allenamenti fatti tutti insieme a cui sono stati convocati e, soprattutto, hanno dimostrato una grandissima voglia di giocare.

Loro hanno l’opportunità di mettersi in mostra e sanno che da questa selezione alcuni verranno esclusi. La cosa importante è che nelle loro società sono i migliori, mentre in questo gruppo ci sono tutti i migliori. Così il livello si alza e c’è competitività. Sono contenta che i ragazzi abbiano ben compreso ciò che ho loro spiegato: non mi interessa il punteggio del singolo quanto,  piuttosto, il gioco di squadra. Nonostante abbiamo avuto solo due allenamenti a disposizione è sembrato che giocassero da sempre insieme.

Sono quindi molto soddisfatta.

Grazie e complimenti a tutti.

La prossima partita sarà disputata a Salerno l’otto maggio.

 

Maria Paola Battista

@riproduzione riservata WWWITALIA.EU

Print Friendly, PDF & Email

About Maria Paola Battista

Amo ascoltare, leggere, scrivere e raccontare. WWWITALIA mi dà tutto questo. Iniziata come un’avventura tra le mie passioni, oggi è un mezzo per sentirmi realizzata. Conoscere e trasmettere la conoscenza di attori, artisti, scrittori e benefattori, questo è il giornalismo per me. Riguardo ai miei studi, sono sociologa e appassionata della lingua inglese, non smetto mai di studiare perché credo che la cultura sia un valore. Mi piace confrontarmi con tutto ciò che è nuovo anche se mi costa fatica in più. Difetti? Non ho una buona capacità di guardarmi intorno e, strano a comprendere forse, non sono molto curiosa! Grazie ai lettori di WWWITALIA per l’attenzione che riservano ai miei scritti e mi auguro di non deluderli mai. mariapaolabattista@wwwitalia.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.