Kimi Raikkonen vince il Gp degli Usa. Rimandata la vittoria iridata di Hamilton.

Raikkonen

Kimi Raikkonen vince il Gran Premio degli Stati Uniti davanti a Max Verstappen e Lewis Hamilton che deve rimandare al Messico i festeggiamenti per la vittoria del mondiale.

La Ferrari si è dimostrata la vettura più veloce ad Austin, in Texas, e Raikkonen è il pilota che ha sfruttato al meglio le prestazioni della Rossa. In partenza il finlandese riesce a superare Hamilton e mantiene il vantaggio per diversi giri. Hamilton “pitta” al nono giro sperando di arrivare alla fine con le gomme gialle, ma dovrà fermarsi ancora al trentottesimo. La Ferrari porta avanti una strategia migliore e ferma Raikkonen al giro 21 permettendogli di arrivare al traguardo con il secondo treno di gomme. Così facendo, Raikkonen mantiene la prima posizione e trova una vittoria tanto desiderata. Risale al 2013 l’ultimo trionfo di Kimi in Formula 1, a bordo della Lotus in Australia. Quest’anno lascerà la Ferrari e non c’è modo migliore per dire addio alla Rossa.

Sebastian Vettel, già penalizzato in qualifica, non gode della stessa fortuna del compagno di squadra. Al via cerca di insidiare la Red Bull di Ricciardo, ma nel duello le vetture si toccano e la Ferrari del tedesco finisce in testacoda. Per l’ennesima volta è costretto a una rimonta, giro dopo giro recupera posizioni con grande grinta. Negli ultimi chilometri di gara ottiene la quarta posizione superando Valtteri Bottas. Con questo risultato la Ferrari impedisce a Hamilton di vincere matematicamente e prematuramente il mondiale e rimanda la sfida al Gp del Messico.

Lewsi Hamilton gestisce la situazione e cerca di non prendere rischi, solo negli ultimi giri tenta un agguato a Max Verstappen ma desiste e si accontenta della terza posizione.

Risultati gara di Austin

Print Friendly, PDF & Email

About Flavio Uccello

Ha 25 anni, giornalista pubblicista, consulente assicurativo e finanziario per Generali Italia. Oltre a trattare argomenti di natura socioeconomica, ha una smodata passione per i motori e il motorsport di cui scrive diffusamente nelle nostre rubriche. Ama leggere ed è molto curioso. Ha una gran voglia di comunicare con il mondo.