Rivincita Mercedes a Sochi, guasto per Vettel

Hamilton Paul Ricard

La Mercedes realizza una doppietta inaspettata in Russia, battendo una Ferrari molto sfortunata. Lewis Hamilton mette un altro tassello alla realizzazione della vittoria del mondiale.

La scia positiva che stava accompagnando il team Ferrari si è esaurita. Alla vigilia del Gran Premio di Sochi le Rosse sono favorite, con Charles Leclerc in pole positione e Sebastian Vettel terzo. La strategia prevede di utilizzare la scia di Leclerc in partenza e far passare il tedesco in testa, difendendosi, così, da un possibile attacco di Lewis Hamilton. IL programma delle gomme è di utilizzare prima le super sofrt, più prestazionali, e poi le gialle, l’esatto opposto della Mercedes.

All’inizio la strategia funziona alla perfezione, Vettel si mette al comando della gara e Leclerc segue a ruota. Hamilton, invece, sembra essere in difficoltà e rischia di essere superato da Carlos Sainz in partenza. Prima della gara, il team di Maranello aveva stabilito di far passare avanti Charles per restituire il favore offerto in partenza; tuttavia, Seb, di tutta risposta, inanella giri veloci e distacca il compagno di squadra.

Al momento dei pit stop sembra andare tutti secondo i piani: Leclerc si ferma al giro 23 e rientra alle spalle di Hamilton, al 26 si ferma Vettel. A quel punto, colpo di scena, la vettura del tedesco si ferma, guasto all’impianto ibrido. Si innesca un regime di safety car.

Dopo il guasto della Ferrari, la Mercedes reagisce in fretta e entrare ai box Hamilton appena prima che venga introdotta la safety car, così facendo, il pilota inglese effettua il cambio gomme senza perdere posizioni. A quel punto Leclerc si ritrova secondo a tutti gli effetti e tenta l’azzardo decidendo di montare le stesse gomme degli avversari, le rosse super soft, e di ripartire alle spalle di Bottas. La scelta non paga, nel corso della gara il monegasco non riesce a superare né Valtteri Bottas né tanto meno Hamilton, termina la gara in terza posizione. La Mercedes incornicia la doppietta in un circuito a lei congeniale da sempre e dove la Ferrari sperava di vincere.

Da notare la splendida rimonta di Max Verstappen dalla nona alla quarta posizione, per riuscirci ha completato una serie di bellissimi sorpassi al limite. Questo risultato dimostra ancora una volta la grande qualità di un pilota che negli ultimi mesi è passato in secondo piano agli occhi dei media.

Print Friendly, PDF & Email

About Flavio Uccello

Ha 25 anni, giornalista pubblicista, consulente assicurativo e finanziario per Generali Italia. Oltre a trattare argomenti di natura socioeconomica, ha una smodata passione per i motori e il motorsport di cui scrive diffusamente nelle nostre rubriche. Ama leggere ed è molto curioso. Ha una gran voglia di comunicare con il mondo.